Caserta

Giornata Legalità, Veltroni a Caserta e Casal di Principe

Walter VeltroniCASERTA. Sabato 15 sarà la giornata del Pd contro la camorra.

“Faremo gli Stati Generali della legalità con una grande manifestazione popolare: né Roberto Saviano né le tante persone che lavorano onestamente e difendono la legalità si devono sentire soli”, ha annunciato il segretario del Pd, Walter Veltroni. E con lui ci saranno tutti ma proprio tutti: a partire dalle 10 di sabato mattina al Chiostro di Sant’Agostino saranno presenti i rappresentanti locali del Pd casertano, con intervento conclusivo del Ministro dell’Interno nel governo ombra del Pd, Marco Minniti, mentre dalle 17 a Casal di Principe, al cinema Faro, parlerà Veltroni, ricordando Saviano, Miriam Makeba e ribadendo la vicinanza del governo al territorio casertano, contro la camorra.

Il consigliere regionale Giuseppe Stellato sarà presente con i suoi del Pd locale per testimoniare ancora una volta l’impegno personale e di partito: “La presenza dei vertici nazionali del partito e dell’Onorevole Veltroni evidenzia quanto sia sempre più importante nella programmazione del Partito Democratico il recupero della legalità. Ad ogni modo non è questa la prima volta che il Pd si rende protagonista di iniziative forti in Terra di Lavoro. Basti ricordare la scorsa iniziativa di Casal di Principe. La provincia di Caserta, vive ancor più adesso un momento di assoluta emergenza, il caso Saviano ne è una sfacciatissima testimonianza, un’emergenza che richiede il ritorno ad un funzionamento corretto di tutto il sistema della legalità, di tutto il sistema giudiziario, e dunque l’attivazione di tutti i meccanismi della giustizia. L’ho già detto in altre occasioni ma lo ribadisco, credo sia giunto il momento di pensare a una presenza locale della Dda. Il lavoro di Napoli è di certo importantissimo, nulla da recriminare, ma l’emergenza territoriale è talmente elevata che questo organismo dovrebbe essere fisicamente posizionato in loco, con possibilità di azione immediata. Altro provvedimento urgente è quello di rinforzare gli organismi della Procura; credo nella evidente necessità, come rappresentato da Pina Picierno, di una maggiore presenza e più penetrante di tutte le forze dell’ordine che soffrono di poche e limitate risorse, ma anche della magistratura, della politica, delle istituzioni, una concentrazione eccezionale contro un tasso di criminalità eccezionale. Così deve essere dunque la nostra risposta, eccezionale, non intesa come una tantum ma come azione concertata aldilà di ogni limite ordinario. In qualità di rappresentante regionale sento di dovermi fare portavoce, se non di rassicurazioni – oramai a danno compiuto sembrerebbero retoriche e superflue – quanto di un rinnovato impegno e una presa di posizione della politica tutta, anche e soprattutto quella regionale, verso provvedimenti concreti. Soltanto così riusciremo a fronteggiare l’emergenza criminalità sul territorio. Insisto nel ricordare che vi sono interi territori nella nostra provincia, oltre Casal di Principe, privi di ogni controllo, a cui necessitano assolutamente non solo prevenzione ma anche l’attivazione delle politiche di sostegno all’economia”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico