Caserta

Capobianco al vertice della Consulta per il Sud

Franco CapobiancoCASERTA. Si è insediata stamane a Roma la “Consulta per il Mezzogiorno”, istituita all’interno del Consiglio Nazionale dell’Economia e del Lavoro (Cnel), e presieduta dall’assessore allo Sviluppo economico della Provincia di Caserta, Franco Capobianco, in rappresentanza dell’Unione delle Province Italiane.

Nel corso della cerimonia, il presidente Marzano ha ricordato che lo scopo della Consulta è di contribuire ad elaborare nuove linee di sviluppo economico e sociale per le aree del Mezzogiorno, con l’obiettivo di favorirne la piena integrazione con il Paese e con il contesto europeo. L’organismo dovrà individuare quali eccellenze produttive del Sud vanno promosse in un contesto, come quello attuale, di piena emergenza del Mezzogiorno, in ritardo rispetto alle economie di altre aree del Paese. “La Consulta dovrà confrontarsi sui nodi e sulle opportunità dello sviluppo del Mezzogiorno – dichiara l’assessore Capobianco – e dovrà individuare le attività di sostegno e di accompagnamento allo sviluppo del Sud, promuovendo iniziative che vadano nella direzione di favorire convergenze, accordi e progetti per dare impulso all’economia e alla società meridionale”. Capobianco ricorda “il momento delicatissimo per lo sviluppo del Mezzogiorno, vista anche la grave crisi dell’economia globale” e aggiunge: “Incombe, inoltre, il federalismo fiscale, teso a rafforzare la competitività del sistema Paese, qualificando l’uso delle risorse pubbliche attraverso impegni più produttivi. Questo comporta – conclude – il rischio di accrescere il divario tra il Mezzogiorno ed il resto del Paese. Pertanto l’obiettivo del federalismo va raggiunto con una forte assunzione di responsabilità, congiunta ad un’irrinunciabile dimensione solidale”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico