Caserta

Acquedotto Carolino, convegno del Soroptimist in Provincia

Acquedotto CarolinoCASERTA. Anche la Fondazione che fa capo ad un primario istituto bancario di rilievo nazionale potrebbe contribuire al recupero e alla valorizzazione dell’Acquedotto Carolino, avviata da un protocollo d’intesa fra le Province di Caserta e di Benevento.

Lo ha annunciato il presidente della Provincia di Caserta, Sandro De Franciscis, intervenendo oggi al convegno “Il Carolino, acquedotto ponte tra passato e futuro” organizzato dal Soroptimist International d’Italia ed ospitato nella sala consiliare di corso Trieste. De Franciscis ha affermato che “dopo l’intensificarsi delle azioni promosse dalle due Province a salvaguardia del bene già patrimonio dell’Unesco e del lavoro congiunto delle associazioni con in testa Italia Nostra, non disperiamo di poter contare anche su risorse provenienti da soggetti privati fra cui banche”. Ai lavori di oggi hanno preso parte Giovanna Catinella Dara, presidente nazionale del Soroptmist International Italia, Laura Iannotti Cozzi, presidente della sezione di Caserta, Maria Rosaria Iacono, della Soprintendenza per i Beni architettonici e paesaggistici di Caserta e Benevento, Marina Campanile, presidente della Fondazione “Premio Luigi Vanvitelli”, il preside della facoltà di Ingegneria della Sun, Michele Di Natale. A portare il saluto della città di Caserta è stato il sindaco Nicodemo Petteruti. Soffermandosi sull’importanza dell’acqua, che ha costituito il tema annuale del club service, la presidente Catinella Dara ha sottolineato quanto essa costituisca “un bene ed un diritto fondamentale ma in pericolo di esaurimento”, denunciando i rischi di nuovi conflitti proprio a causa della penuria d’acqua.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico