Caserta

A Caserta si può essere Babbo Natale per un giorno

Babbo NataleCASERTA. Sabato 29 e domenica 30 novembre, in via Mazzini, a Caserta,i volontari dell’associazione “Caserta Città Ciclabile” daranno una prova che non si concentrano solo sulle biciclette.

Allestiranno un banchetto, insieme all’associazione Sca-Onlus, sotto il coordinamento della Fondazione “Aiutare i Bambini” Onlus. La finalità è quella di raccogliere fondi per sostenere il centro di accoglienza per bambini sieropositivi di Pondicherry, in India. A chi farà una donazione verrà consegnato, in segno di ringraziamento, un bellissimo cappello di Babbo Natale o un kit di carta regalo. Per saperne di più si può andare sul sito www.babbonataleperungiorno.it . Un gesto concreto di solidarietà a favore dei bambini più bisognosi. E chi donerà potrà diventare “Babbo Natale per un giorno”. Un modo per poter dire: “Babbo Natale esiste perché Babbo Natale sei tu!”. Una magnifica occasione da non lasciarsi sfuggire e che permetterà di contribuire alla moltiplicazione dei Babbo Natale. “Ovviamente, visto che siamo nel centro storico della città, consigliamo – questo l’appello dei soci di “Città Ciclabile” – di venirci a trovare in bici o a piedi!”. Anna Valle, Federica Panicucci, Randi Ingerman, Max Pisu, Luca Laurenti, Leo Gullotta hanno già aderito all’iniziativa indossando il cappello di Babbo Natale La Fondazione ‘aiutare i bambini’ è una Onlus laica e indipendente, nata nel 2000 per aiutare e sostenere bambini poveri, ammalati, senza istruzione, sfruttati ed emarginati, con la realizzazione di progetti sanitari, di educazione, di emergenza, di accoglienza e di adozione a distanza. In otto anni di attività “aiutare i bambini” ha finanziato più di 450 progetti di aiuto in 66 Paesi, in Italia e nel mondo, portando sostegno a oltre 450.000 bambini.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico