Carinaro

La maggioranza replica a Insieme: “La rivolta dei mediocri”

Mario MasiCARINARO. Il sindaco Mario Masi e la sua maggioranza replicano duramente al manifesto dell’associazione “Insieme”, che aveva mosso critiche sui costi del progetto di ampliamento del cimitero.

Ecco il testo del manifesto dell’amministrazione comunale:

E’ veramente grave che, nel momento in cui la società moderna, grazie alla diffusione della cultura, pretende sempre più risposte di qualità ai suoi bisogni, c’è ancora chi prova nostalgia per i mediocri. Se poi scopriamo che a Carinaro questo succede per mera strumentalizzazione politica, la cosa appare ancor più grave e la condanna deve essere sempre più ferma. E’ il caso dei pochi esponenti dell’associazione “Insieme” che, mossi da pruriti elettorali, dimostrano di perdere completamente la testa. Eredi diretti di una esperienza politica fallimentare – quella passata – che valse a far venire addirittura il Commissario al Comune, essi tentano disperatamente di emergere dall’anonimato e di colmare la spaventosa mancanza di idee e di proposte, alimentando polemiche spicciole, illazioni gratuite, vergognose menzogne. Teatro di questo mondo di bugie è ancora una volta il progetto del Cimitero. Ci chiediamo: con quale faccia chi, ieri, votò o fu complice di un progetto spaventosamente assurdo e di proporzioni smisurate, definisce, oggi, mastodontico l’attuale progetto approvato dall’Amministrazione comunale?

Mettiamo subito a confronto le due impostazioni progettuali:

Appare evidente che la differenza tra i due progetti è marcata e sensibile, senza considerare che, a distanza di sei anni, oggi si sono avuti sensibili aumenti dei costi di costruzione delle opere civili e che, sulla base degli ultimi indirizzi giurisprudenziali, il costo degli espropri è raddoppiato se non triplicato. Di fronte a questi dati ufficiali, chi è che fa il gioco delle tre carte? Perfino sui compensi al progettista si altera spudoratamente la verità. Il professionista chiamato dall’Amministrazione comunale oggi, ha solo l’incarico della progettazione. Lavora da oltre due anni senza prendere un euro, ed i suoi compensi raggiungono poco più della terza parte di quelli denunciati dall’associazione “Insieme”.

Si vadano a leggere la convenzione! Il nostro è un progetto di grande qualità urbanistica, così come riconosciuto da importanti professionisti. E’ un progetto armonico, razionale, funzionale alle esigenze attuali e future del paese. Conferirà ai luoghi una nuova identità urbanistica. Non ha nulla a che vedere con quanto si sta realizzando nei vicini Cimiteri e neppure con le passate esperienze vissute all’interno del Cimitero di Carinaro. Ne siamo fieri, se non altro perché la qualità batte la dilagante mediocrità. La risposta dei cittadini, nonostante le polemiche sollevate, appare piuttosto incoraggiante. Infatti, in meno di dieci giorni sono state prenotati circa 150 loculi e 11 cappelle.

Il Cimitero nuovo si costruirà; anzi, sono in corso accorgimenti tecnico-procedurali che potranno abbassare ulteriormente i costi. Appena sarà possibile lo comunicheremo alla città.

Non ci fermeranno certamente le isteriche esternazioni di chi, probabilmente crepando per la gelosia che questa Amministrazione riesce a fare quanto altri non sono stati capaci di fare, rivolge accuse gratuite, vomita veleni e semina terrorismo psicologico.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico