Campania

Un cellulare-pistola sequestrato al clan Gionta

il cellulare-pistolaNAPOLI. Un cellulare che si trasforma in pistola. Non è un gadget usato da James Bond in uno dei suoi film ma un’arma vera e funzionante in mano alla camorra.

A scoprirla i carabinieri di Torre Annunziata nel corso di un sequestro d’armi, al parco Penniniello, a un uomo ritenuto vicino al clan Gionta. Luigi Gaito, di 28 anni. Si tratta di una calibro 22 camuffata in un telefonino, in grado di sparare quattro colpi.

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Spaccio di droga sul litorale domizio: pusher africano arrestato a Pescopagano - https://t.co/Y1G3EMQmRD

Maddaloni, irrompe nel bar Lithium e aggredisce clienti e titolare - https://t.co/YSymvC8CrE

Casapesenna, roghi tossici: De Rosa chiede meno protagonismo e più cooperazione - https://t.co/N7GsIvT05h

Condividi con un amico