Campania

Ddl Sanità, Romano: “Maggioranza raggirata da Bassolino”

Paolo RomanoNAPOLI. “I consiglieri di centrosinistra che questa notte hanno dato il loro sì al Ddl sanità della Giunta si renderanno conto ben presto di essere stati su ‘Scherzi a Parte’. Ma avranno ben poco da sorridere”.

Lo afferma il presidente del Gruppo di Forza Italia al Consiglio Regionale della Campania, Paolo Romano, che aggiunge: “Oggi, che hanno approvato un pessimo provvedimento, un Piano che sono riusciti persino a peggiorare nelle ultime ore, i colleghi del centrosinistra sono magari pronti a sostenere che grazie al loro ‘titolato’ impegno, peraltro profuso a soddisfare essenzialmente le esigenze dei propri orticelli, hanno raccolto chissà quali frutti, frutti che invece, e se ne renderanno conto ben presto, non potranno che seccare. La verità è che sono i primi ad essere stati vittime di un grosso inganno portato a segno dal governo regionale e dal governatore bassolino in primo luogo, che ancora oggi vuole far credere che questa legge regionale è stata imposta da Roma e che non era modificabile. Mistificazioni su mistificazioni tant’è che proprio come per il Piano di Rientro, il provvedimento approvato nella notte era semplicemente stato concordato e non è certo immodificabile. Del resto un Piano Ospedaliero l’avevamo già approvato nel 2006, in regime appunto di Piano di Rientro, ed ora non si è temuto certo di rivoluzionarlo completamente. Un raggiro politico attraverso il quale, grazie allo spettro della minaccia di commissariamento, è riuscito persino a compattare, ma nemmeno tutta la sua disomogenea maggioranza. Una maggioranza oggi ancor più virtuale di ieri tant’è che pur contando 42 voti ne ha potuto disporre solo di 34, appena tre oltre soglia”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico