Campania

Coldiretti Salerno: cesti natalizi a “km zero”

cesto natalizio SALERNO. La crisi economica che sta interessando l’economia riporta l’attenzione alla necessità di acquisti ponderati, ad alto valore aggiunto ed in grado di sostenere l’economia su scala locale.

Grande successo stanno riscuotendo le strenne natalizie a km zero proposte dalle imprese associate a Coldiretti Salerno che per la prima volta offrono idee regalo creative ed esclusive, con le specialità uniche del territorio, preparate direttamente in azienda con formaggi, olio, miele, fichi del cilento, sottolio e altre specialità alimentari per organizzare cenoni oper confezionare gustosi cesti da donare a se stessi o agli altri. I pacchi natalizi presentati dalla Coldiretti sono acquistabili direttamente dalle aziende agricole salernitane per tutte le tasche, a prezzi variabili a partire da 12 euro a 70 euro, a seconda della composizione che ha come unico comune denominatore il legame con il territorio. Già centinaia di richieste sono pervenute alla Coldiretti da parte di circoli privati, dopolavori, aziende ed ospedali che intendono regalarsi e regalare preziose gemme enogastronomiche salernitane.

“Un vero successo, – commenta Vincenzo Tropiano della Coldiretti di Salerno – la nostra proposta si integra e completa l’offerta di prodotti locali che effettuiamo con i farmer market che stanno riscuotendo un gradissimo successo in ogni piazza che ci ospita. Con questa ulteriore iniziativa intendiamo offrire la possibilità di fare acquisti a prezzi calmierati di pacchi natalizi veramente originali e soprattutto locali”.

Secondo una indagine Coldiretti-Swg in vista del Natale, nonostante la crisi finanziaria non si rinuncia ai prodotti di elevata qualità e nel 2008 cresce dell’8 per cento la percentuale dei cittadini che acquista regolarmente prodotti a denominazione di origine (sono il 28 per cento) e del 23 per cento di quelli che comperano cibi biologici, i quali però interessano una fetta piu’ ridotta della popolazione (il 16 per cento). E secondo tale sondaggio la migliore soluzione per frenare l’aumento dei prezzi è proprio quella di favorire gli acquisti direttamente dal produttore (38 per cento), piuttosto che un intervento pubblico per calmierare i prezzi (30 per cento), perché tagliano le intermediazioni e garantiscono la qualità, la genuinità, la sicurezza e la convenienza. “I mercati di Campagna Amica sono la dimostrazione di come nella forbice dei prezzi tra produzione e consumo ci sono ampi margini da recuperare per garantire acquisti convenienti alle famiglie e sostenere il reddito degli agricoltori in un momento di difficoltà economica. -precisa il presidente della Coldiretti Salernitana Pietro CaggianoSiamo consapevoli che si tratta di una forma di vendita che potrà riguardare solo una fetta limitata del mercato che però, grazie alla maggiore concorrenza, è in grado di svolgere una importante funzione calmieratrice e per questo va diffusa e sostenuta a partire dalle imminenti festività”.

Le proposte nataliziesono disponibili sul sito www.coldiretti.sa.it e le consegne vengono effettuate direttamente a domicilio. Maggiori informazioni sul sito.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico