Campania

Brucellosi, Sagliocco riceve Unione Comuni e Coldiretti

Giuseppe SaglioccoNAPOLI. Si è tornata a riunire questa mattina la Commissione speciale di controllo delle Attività della Regione Campania, degli Enti Collegati e dell’Utilizzo di tutti i Fondi, presieduta dal consigliere di Forza Italia Giuseppe Sagliocco.

All’ordine del giorno l’emergenza brucellosi, che attanaglia soprattutto i territori di Terra di Lavoro. In seguito anche alle sollecitazioni del presidente dell’Unione dei Comuni Area Caserta Sud-Ovest, Enrico Parente, e di Coldiretti Campania, presieduta da Gennaro Masiello, Sagliocco ha affrontato il tema sia sotto il profilo sanitario che agricolo.

 “Ci rendiamo conto – ha dichiarato il presidente della Commissione Controllo Atti – che nella provincia di Caserta si avverte più che altrove la presenza della brucellosi, che sta mettendo in ginocchio l’intero comparto bufalino e, dai dati forniti anche nella seduta odierna, potrebbe far presagire addirittura il rischio estinzione per Terra di Lavoro. Basta discutere a vuoto, serve una filiera istituzionale che si occupi della vicenda in maniera sinergica ed eviti che in più sedi si dicano cose diverse, creando una dispersione pericolosa e quantomai inutile. Si è dunque concordato, all’unanimità, di rappresentare ad ogni livello la gravità dell’emergenza e chiedere la vaccinazione non soltanto dei capi di bestiame giovani, ma anche degli adulti. Per fare ciò, è necessario ovviamente che gli esemplari infetti siano abbattuti. E’ importante però che i due assessori regionali competenti, Montemarano alla Sanità e Cozzolino all’Agricoltura, si parlino di più ed abbiano strategie meno divergenti rispetto al tema”.

“La reinfezione di molti allevamenti bufalini anche dopo i considerevoli abbattimenti degli animali infetti fa persistere lo stato di emergenza – ha spiegato il presidente dell’Unione Comuni Caserta Sud-Ovest, Enrico Parente –, ecco perché chiediamo la massima attenzione delle istituzione su questa problematica”.

“Le ultime vicende che hanno interessato la filiera bufalina – ha invece sottolineato Coldiretti – impongono la necessità di approfondire sul piano della semplificazione amministrativa le procedure poste in essere dalla Regione Campania, ai fini di una maggiore efficienza nell’erogazione delle risorse finanziarie a favore delle imprese”.

Presenti all’incontro il direttore regionale di Coldiretti, Vito Amendolara, il direttore di Salerno dei Coltivatori diretti e Tommaso De Simone, presidente Coldiretti Caserta. Quest’ultimo ha sottolineato come sia necessario che “le partite di latte per la produzione casearia provengano da aree dop e non abbiano origine incerta”.

L’Unione dei Comuni di Caserta Sud-Ovest insieme alla Coldiretti ha chiesto anche un incontro al sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, Gianni Letta, e sarà protagonista mercoledì pomeriggio nel capoluogo di Terra di Lavoro di un incontro promosso sul tema dalle organizzazioni sindacali con la Commissione Agricoltura della Camera dei Deputati, presieduta dall’onorevole Paolo Russo.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico