Aversa

Piazza Savignano al buio: protesta dei residenti

 AVERSA. Mentre la città si prepara all’arrivo delle festività di fine anno, arricchendo le strade di luci e festoni, c’è chi è costretto a lamentare la totale mancanza d’illuminazione.

Sono i residenti del rione Savignano. Da ormai quattro giorni la piazza del quartiere più antico della città, per essere stato fondato oltre un secolo prima di Aversa, è completamente al buio. Inspiegabilmente i lampioni che la circondano illuminandola a giorno, quando funzionano, non si accendono più. E dire che la piazza è stata rifatta da pochissimo tempo, rinnovata completamente nell’ottica di migliorare la vivibilità e la viabilità della zona. Tant’è che è stata abbellita con una fontana e un’aiuola alberata, arredata con panchine e gettacarte e, naturalmente, non presenta barriere architettoniche, cosicché risulta totalmente fruibile anche ai diversamente abili in carrozzella. Insomma un gioiellino di architettura moderna che, grazie anche alla presenza della confinate parrocchia, riesce davvero a favorire l’aggregazione tra giovani e meno giovani, trasformandosi in campo da calcio per i piccolissimi che proprio approfittando dell’ottima illuminazione utilizzano l’ampio spiazzo per incontri in notturna.

Da quattro giorni, però, non è più così e, a quanto pare, non sembra che l’Amministrazione intenda intervenire. Almeno così affermano i giovani del rione che, dopo aver inutilmente segnalato il fuori servizio a chi di dovere, si affidano alla stampa. “Possibile che nessuno si sia accorto che in questa piazza manca la luce?”, domanda uno dei tanti frequentatori del bar posto all’angolo tra la piazza e via Lamarmora. Insieme ad un paio di amici ha segnalato personalmente il problema ai vigili urbani che sono transitati nella zona. “Ma – afferma – non abbiamo ottenuto niente. La luce continua a mancare, creando seri problemi anche per l’incolumità dei residenti”. Infatti, malgrado manchi l’illuminazione, l’attraversamento della piazza, di sera, non si è ridotto in questi giorni perché sono in tanti ad assistere alle funzioni serali della parrocchia e praticamente tutti i residenti sono costretti a raggiungere i cassonetti posti in viale Kennedy per depositare i rifiuti.

Se a questo si aggiunge che l’intero rione sarebbe oggetto di controlli da parte delle forze dell’ordine, impegnate a cercare qualcuno che avrebbe scelto la zona per la sua latitanza, diventa ancora più urgente riattivare l’impianto d’illuminazione. Considerando che a due passi dalla piazza, in via Piave, vive il consigliere comunale Adolfo Giglio che ha una delega alle periferie i residenti chiedono che intervenga per risolvere il disservizio visto che, cosi come stanno le cose, piazza Savignano pur essendo nel centro storico è stata equiparata di fatto a una periferia cittadina.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico