Aversa

Normanna, un super Cecere “Gela” gli aversani

Aversa NormannaAVERSA. Otto punti in dieci partite, questo il responso finale dopo lo scontro con la capolista Gela al “Rinascita”.

Siamo ancora nelle parti basse della classifica e una incredibile serie di circostanze negative pare aver bloccato il bel gioco che comunque l’Aversa Normanna possiede. La partita richiama un bel poco di tifosi, Sergio pare aver messo un tantino di ordine tra le fila normanne, ma alla fine ancora una volta c’è da recriminare. I siciliani partono subito lancia in resta con un calcio d’angolo pericoloso. Risposta degli aversani con Sibili, ma da subito si capisce che Cecere, il portiere del Gela, è in giornata speciale. Anche Criscuolo, il portiere aversano, ritornato domenica scorsa dopo l’intervento al ginocchio tra i suoi pali, lavora bene e para un tiro dal limite di Fernandez. Ma sarà Cecere a bloccare e deviare palle a ripetizione. Una bella azione di Perna viene stroncata da Fernandez in piena area di rigore, l’arbitro anche stavolta non vede e lascia andare, c’erano tutti i requisiti per un rigore. La minestra diventa poi avvelenata quando viene espulso Ottobre per somma di ammonizioni. Al 38’ ancora una bella azione con Carboni che si fa parare da Cecere. Finisce qui anche la decima di questo Campionato sempre più strano. Domenica si gioca con il Manfredonia e si continua, naturalmente a sperare in una scalata che non toglierebbe niente a nessuno, solo per informazione l’Aversa ha già incontrato le prime cinque in classifica portando a casa tre sconfitte e due pareggi.

Le squadre in campo

AVERSA NORMANNA – Criscuolo, Baylon, Zolfo, Francese, De Angelis , Maraucci, Arini, Ottobre, Perna (25’st Carboni), Sibilli (17’ st Rosamilia), Palombo (11’ st Romano). A disposizione : Polise, Silvestri, Improta, Longo. Allenatore: Sergio

GELA – Cecere, Nigro, Esposito G. , Battisti, Fernandez, D’Aiello, Gaeta, Tannini, Pasca (12’ st Franciel), Alessandri (39’ st Fofana), Espinai (1’ st Marinucci). A disposizione : Ferla, Esposito P., Ambrosecchia, Unniemi. Allenatore: Cosco

La classifica della decima giornata

24 punti – Cosenza
22 punti – Gela
20 punti – Catanzaro
19 punti – Cassino, Pescina
14 punti – Vibonese, Barletta, Scafatese
13 punti – Andria
10 punti – Noicattaro, Isola Liri
9 punti – Monopoli, Val di Sangro
8 punti – Aversa Normanna, Igea Virus, Manfredonia
7 punti – Melfi
6 punti – Vigor Lamezia

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico