Villa Literno

Stabilizzazione Lsu: “Intesa positiva, ma non basta”

Giuseppe UccieroVILLA LITERNO. Il governo ha stanziato un contributo a favore della Regione Campania per assorbire tutto il bacino dei Lavoratori Socialmente Utili.

Lo hanno annunciano in una conferenza stampa a Palazzo Santa Lucia il sottosegretario al Welfare Pasquale Viespoli e l’assessore regionale Corrado Gabriele.

Gli Enti che assumeranno un Lsu riceveranno un contributo di 60mila euro per il primo triennio (2008-2010). Le domande andranno presentate nelle prossime settimane, secondo un calendario in via di strutturazione, ma comunque il 20 ottobre prossimo sarà effettuato un incontro fra la Regione e gli Enti che utilizzano Lsu: il Comune di Villa Literno sarà presentato dal coordinatore Lsu Raffaele Teratone e dal consigliere delegato Giuseppe Ucciero, che hanno salutato positivamente l’accordo sottoscritto.

“Il Comune è in prima linea in questa battaglia, l’accordo è positivo ma non può considerarsi definitivo- spiega Teratone – perché sarebbero necessarie misure più pregnanti e urgenti in particolare nell’agro aversano, dove lavora l’80% degli Lsu casertani. L’ideale sarebbe costituire società ad hoc che garantiscano un salario minimo e i contributi pensionistici e inoltre un intervento più incisivo sul prepensionamento”. In tal senso, l’assessore Gabriele ha annunciato che verrà proposto un incentivo per gli Lsu prossimi all’età pensionabile che vogliano uscire dal bacino, circa 20mila euro.

“Siamo vigili– dichiara il consigliere delegato Ucciero– e valuteremo il modo migliore per utilizzare questo importante accordo in favore dei lavoratori liternesi”.

Nascerà un gruppo di monitoraggio composto dalle organizzazioni sindacali e dai funzionari indicati del settore per la verifica dell’attuazione delle azioni di svuotamento del bacino Lsu. Obiettivo comune è chiudere la stagione degli Lsu.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico