Villa Literno

Inquinamento ambientale: al via lo studio “Sebiorec”

 VILLA LITERNO. Fa tappa a Villa Literno lo studio “Sebiorec” (Studio epidemiologico di biomonitoraggio dei principali contaminanti ambientali in Regione Campania), indagine finalizzata a valutare la concentrazione di diossine e metalli pesanti nel sangue umano e nel latte materno.

Servirà a verificare se la presenza di agenti inquinanti nell’ambiente abbia inciso, e con quali proporzioni, sulla salute dei residenti. Il protocollo prevede di monitorare lo stato di salute di 60 persone attraverso un’intervista ed un prelievo di sangue su cui condurre le previste analisi. I dati raccolti saranno trattati nel rispetto della privacy con l’obiettivo di realizzare un report conclusivo che sarà pubblicato il prossimo anno (ulteriori informazioni sul sito internet www.aslcaserta2.it).

“L’adesione della popolazione al Sebiorec – afferma Angelo D’Argenzio, epidemiologo della Asl Ce2 – consentirà di ottenere un quadro più esaustivo delle problematiche sanitarie connesse all’ambiente”.

In tal senso sarà fondamentale la collaborazione dei medici di base che operano nel Distretto 37, con i quali D’Argenzio ha già avuto un incontro preliminare, alla presenza dell’assessore alla Salute del Comune di Villa Literno Adriana Flora Coviello. Sono state illustrate finalità e modalità di attuazione del protocollo e contestualmente i medici hanno potuto fornire validi suggerimenti per coinvolgere i propri pazienti selezionati.

“L’iniziativa è pienamente condivisa dall’amministrazione comunale – spiega l’assessore Coviello – e rientra, fra l’altro, nei programmi dell’assessorato. Conoscere i problemi di salute reali dei nostri cittadini ci permetterà, da un lato, di poter intervenire con cognizione di causa e, dall’altro, di porre fine a voci non supportate da dati scientifici”.

I prelievi, assicurati grazie dal supporto logistico del personale sanitario del distretto 37 di Casal di Principe, si effettueranno presso il poliambulatorio di Villa Literno in via Di Fraia. “Siamo impegnati a garantire il supporto logistico adeguato alla conduzione dell’indagine – dichiara Elisabetta Schiavone, direttore del distretto sanitario di Casal di Principe – e ci auguriamo che tutte le persone chiamate ad offrire il proprio contributo garantiscano la loro piena disponibilità”.

Oltre a Villa Literno ed Aversa, dove lo studio sta proseguendo a pieno regime, per il territorio dell’Asl Ce2 è prevista la conduzione dello studio anche nei comuni di Castel Volturno e Casapesenna, che vedranno il proprio coinvolgimento entro la fine del prossimo mese.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico