Teverola

Liberalizzazioni, An alla maggioranza: “Rispettate la legge”

Municipio di TeverolaTEVEROLA. Sulla vicenda delle “liberalizzazioni” della Legge Bersani, che l’amministrazione comunale intende attuare per il commercio a Teverola, interviene il circolo di Alleanza Nazionale.

“Ci troviamo d’accordo – recita una nota del partito – su quasi tutto il pacchetto della legge Bersani ma non riusciamo davvero a comprendere qual è l’obiettivo di quest’amministrazione di centrosinistra, che stranamente porta in consiglio comunale delibere e ne chiede l’approvazione, citando una legge che già liberalizza tutto. Ma, ironia della sorte, non liberalizza quello che questi amministratori vogliono liberalizzare”.

A questo punto An elenca le liberalizzazioni previste dalla legge: “Si tratta di liberalizzazione della produzione del pane, di assicurazioni, libere professioni, di farmaci, taxi (questa forse interessa a qualche consigliere), di beni mobili registrati (questa forse dovrebbe interessare tutta la maggioranza), tariffe aeree, mutui immobiliari, assicurazioni Rc auto, di imprese, pubblici esercizi”.

Proprio in merito ai pubblici esercizi, il circolo del partito di Fini sottolinea: “Non a caso nell’ultimo consiglio comunale sono stati rinviati tutti i punti all’ordine del giorno, non a caso è stata indetta una riunione dei capigruppo, non a caso sono stati invitati tutti i commercianti nella stanza del sindaco per poter alleggerire il problema assentendo cose a nostro modestissimo parere improprie. La legge sulla liberalizzazione dei pubblici esercizi cita testualmente: al fine di garantire un regime di libera concorrenza e assicurare il corretto ed uniforme funzionamento del mercato: non sono più richiesti l’iscrizione a registri abilitanti, quali il Registro degli esercenti il commercio per l’attività di somministrazione di alimenti e bevande, ovvero il possesso di requisiti professionale soggettivi per l’esercizio di attività commerciali, ad eccezione di bar, ristoranti ed esercizi alimentari. Visto che queste manovre – conclude An – vengono effettuate proprio in prossimità delle prossime elezioni amministrative, e per evitare eventuali ipotesi di clientelismo, noi di An diciamo a questa maggioranza: ‘Questa è la legge, rispettatela’”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico