San Nicola la Strada - San Marco Evangelista

Ausiliari della sosta, sindacati chiedono spiegazioni

Angelo PascarielloSAN NICOLA LA STRADA. Non si fermano le proteste contro l’amministrazione comunale rea di aver assunto a tempo determinato quattro ausiliari della sosta con modalità che hanno lasciato l’amaro in bocca ai tantissimi giovani sannicolesi, …

… ai loro familiari che hanno ravvisato, in almeno due assunti, una appartenenza ad alcuni politici locali, e nell’opposizione che ha in mente di presentare una interpellanza per avere chiarimenti. Chiarimenti, invece, sono già stati chiesti dal Segretario territoriale di “Casa Nostra per il rinnovamento del Sud”, Luciano Caiazza e dalla sezione di San Nicola La Strada del Partito Repubblicano Italiano. Le due note, indirizzate al Sindaco Pascariello, al Comandante della Polizia Municipale Capitano Antonio Laurenza ed all’Assessore al Corso Pubblico, Domenico Palumbo, sono state presentate al comune in data 21 ottobre scorso e protocollate ai nn. 13242 e 13243. In sostanza, il sottoscrittore delle due missive, alla luce della normativa vigente, chiede di ottenere tutti gli atti che hanno portato all’assunzione dei quattro ausiliari della sosta. “In riferimento alle assunzioni operate nei confronti dei quattro ausiliari del Traffico – si legge – ed in considerazione delle innumerevoli lamentele e proteste di cittadini, vista l’informativa verbale resa allo scrivente e dalla quale non si può esercitare alcuna azione di verifica e/o riscontro oggettivo, invito i sigg. in indirizzo a voler mettere a disposizione tutti gli atti che hanno determinato le valutazioni de quo. A tal proposito, si richiama la Legge 241/90, art. 9, la quale cita: Qualunque portatore di interessi pubblici o privati, nonché portatori di interessi diffusi costituiti in associazioni o comitati, cui possa derivare un pregiudizio dal provvedimento, hanno facoltà di intervenire nel procedimento”. Si fa presente – proseguono le due missive – che, in differimento a quanto su richiamato, si è costretti ad informare gli organi preposti e di competenza circa il principio di equità e di democrazia operato nella delicata circostanza. Si resta a disposizione – conclude – per ogni eventuale chiarimento ed in attesa di un celere riscontro alla presente, si coglie l’occasione per porgere distinti saluti”. Sin qui la richiesta dell’associazione “Casa Nostra” e del Partito Repubblicano”, ma potrebbero essere gli stessi cittadini a chiedere perché i loro figli non sono stati assunti.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico