San Nicola la Strada - San Marco Evangelista

Assunzioni al Comune, il Pd critica Pascariello

Vito MarottaSAN NICOLA LA STRADA. Tanto tuonò che piovve. Dopo le assunzioni dei quattro “ausiliari del traffico” (manco la città fosse come Napoli) e in particolare l’assunzione di giovani molto vicini all’amministrazione comunale, …

… ecco che il locale Partito Democratico, di cui è segretario Vito Marotta, attacca a testa bassa l’amministrazione comunale del sindaco Angelo Pascariello, avanzando dubbi legittimi. Quello, però che non è chiaro (e dal comunicato stampa non lo si evince), e se il Pd sannicolese, che vanta un assessore provinciale (vedi Lucia Esposito) che era già titolare dell’assessorato alla Trasparenza ed alla Legalità, intende portare a conoscenza della Magistratura questi loro dubbi.

Nel comunicato diffuso alla stampa, il Pd accusa l’amministrazione cittadina che “…dopo aver sperperato denaro pubblico indebitandosi a dismisura, cerca ora di rastrellare risorse per dare ossigeno alle casse comunali. Per questa ragione dopo l’installazione di autovelox poco visibili sono spuntati in città anche gli ausiliari del traffico con il solo scopo di multare gli automobilisti, visto che del resto altro non possono fare”. Appunto. “Va evidenziato – sottolinea il Partito Democratico – che per le assunzioni, in contrapposizione ad ogni logica di risparmio, la Giunta di centrodestra si è affidata ad un’agenzia di lavoro temporaneo mortificando le capacità del personale interno che avrebbe potuto, con costi decisamente inferiori, indire un concorso pubblico producendo, inoltre, una risonanza ed una diffusione certamente maggiore tra i giovani del nostro territorio. Ma vi è di più!! Nel capitolato d’oneri e condizioni per l’appalto – e qui il Pd ci va giù duro – all’art. 14 il Comune si riserva di individuare nominativamente i prestatori, sulla base delle esperienze pregresse degli stessi presso il Comune o altre pubbliche amministrazioni”. Forse, chissà, qualcuno di loro può vantare di aver già lavorato con la Pubblica amministrazione, magari facendo il servizio civile in città o presso qualche altro comune. “Ed ecco, quindi – per il Pd non c’è dubbio, qualcuno ha barato – che il quadro si fa più chiaro: vengono assunti 4 giovani sannicolesi, iscritti presso l’agenzia appaltatrice, alcuni dei quali parenti di amministratori e consiglieri così come già accaduto per il servizio civile”. Dunque, non è la prima volta che ciò succede, ma allora perché non è stato già denunciato il “fattaccio” ? “Cresce, pertanto, in città – aggiunge la nota stampa – la curiosità di conoscere da quanto tempo questi ragazzi fossero iscritti a questa agenzia e quanti altri giovani, residenti a San Nicola, oltre quelli assunti, sono iscritti presso la stessa agenzia. Questo allo scopo di capire il senso del predetto art. 14 e per comprendere meglio quali sono stati i criteri adottati. In ogni caso, il Pd ringrazia anticipatamente i giovani che presteranno il loro servizio – è ovvio che nessuno ce l’ha con i giovani – ma contesta la scelta dell’amministrazione azzurra di agire quasi silenziosamente ed in barba ai principi di giustizia e trasparenza”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico