Orta di Atella

“Federalismo fiscale: quale ricaduta sul Mezzogiorno?”

Federalismo ORTA DI ATELLA. Debutta con un’interessante iniziativa l’attività politica del Movimento Giovanile dei Popolari Udeur di Orta di Atella, in provincia di Caserta.

Infatti, domenica 26 ottobre, alle ore 10, presso la sala riunioni del Convento dei Frati Minori della cittadina atellana, avrà luogo il convegno: “Federalismo fiscale: quale ricaduta sul Mezzogiorno?”. Un tema di particolare complessità è stato scelto dunque dal numeroso gruppo di giovani del partito di Mastella presenti nella comunità alle porte di Aversa. La mattinata apre ufficialmente un intenso calendario di attività con cui, sottolineano i promotori, s’intende portare un modesto quanto appassionato contributo su tematiche cruciali per lo sviluppo non solo dei territori locali ma anche dell’intero Paese. Tra queste tematiche, quella del Federalismo è senza ombra di dubbio quella che in questi giorni più di tutte sta catalizzando l’attenzione del dibattito politico nazionale e locale. Il Governo pochi giorni fa in Consiglio dei Ministri ha varato il disegno di legge delega, aprendo di fatto la strada che nel giro di qualche anno porterà alla concreta attuazione del federalismo fiscale in Italia. In questo momento sono tante le incertezze e i vuoti che ognuno cerca di interpretare a modo proprio. Sono tante le preoccupazioni degli Italiani, soprattutto di quelli che abitano oltre il Garigliano che auspicano un federalismo responsabile e solidale prima ancora che fiscale. In tanti si chiedono in che termini la riforma si rifletterà sul Sud. Per alcuni la riforma costituisce un rischio per il Meridione. Occorre, dunque, un momento di riflessione con cui si tenti di fare chiarezza sui tanti aspetti ancora oscuri della riforma. Ma soprattutto occorre rivendicare con forza che per gli abitanti del Mezzogiorno rimangono centrali e da salvaguardare ad ogni costo la coesione nazionale e le pari opportunità di sviluppo per ciascuna area del Paese. Autorevoli le personalità chiamate a presenziare l’incontro che sarà moderato da Tanya Brancaccio e sarà introdotto da una dettagliata relazione dell’europarlamentare Riccardo Ventre. Sono inoltre previsti gli interventi di alcuni giovani del movimento giovanile del Campanile, tra i quali Raffaele Cascella, Eduardo Indaco ed Eleonora Misso. Concluderà i lavori Sandra Lonardo Mastella, presidente del consiglio regionale della Campania. Alla mattinata saranno presenti Eugenio Di Santo e Franco Papa, rispettivamente primi cittadini di Sant’Arpino e Succivo; il consigliere provinciale Luigi Ziello ed il consigliere regionale Angelo Brancaccio.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico