Mondragone - Carinola - Falciano del Massico

Pdl: “Non possiamo negare la negligenza del sindaco”

PdlMONDRAGONE. Riceviamo e pubblichiamo un comunicato stampa della sezione di Forza Italia verso il Pdl sui recenti allagamenti in città e alle scuole pubbliche.

“Forza Italia verso il Popolo della Libertà” di Mondragone ed il relativo Gruppo Consiliare rappresentato dal Capogruppo Giovanni Schiappa e dai Consiglieri Comunali Maria Eleonora Conte ed Antonio Pagliaro, dopo i recenti allagamenti in Città ed alle Scuole pubbliche, interviene sulla vicenda. Pur essendo chiaro che, lo scorso martedì sera, il nubifragio che si è abbattuto sulla Città di Mondragone è stato un evento eccezionale, non possiamo che evidenziare l’assoluta e colposa negligenza del Sindaco Achille Cennami e della sua Giunta nell’affrontare l’emergenza, i quali hanno fatto andare via la società di gestione del ciclo integrato delle acque senza alcun tentativo di mediazione. Gli amministratori di maggioranza, senza preoccuparsi che non avrebbero più avuto a disposizione sufficiente personale tecnico per risolvere le emergenze, hanno scelto di rimanere da soli ad affrontare non solo i ripetuti guasti tecnici, ma anche i problemi connessi agli allagamenti. Il Sindaco Cennami, piuttosto, invece che rompere con l’Ati Sled avrebbe dovuto verificare il rispetto della convenzione in merito alla pulizia delle caditoie e delle fogne. Troppa fretta nel far andare via la società di gestione “Mondragone Acque” e l’architetto, dipendente dell’Ente con contratto a tempo determinato (già interinale), che responsabilmente seguiva la manutenzione cittadina! Per quanto riguarda le scuole, poi, ci sembra veramente di trovarci di fronte a dei dilettanti allo sbaraglio. Sia chi curava l’ufficio edilizia scolastica prima, che l’ex responsabile del servizio manutenzioni dell’Ente dopo, da quanto ci risulta, avevano predisposto un programma di interventi manutentivi urgenti presso tutte gli edifici scolastici, con puntuali indicazioni circa le priorità ed irelativi costi. Dove è finito questo programma pianificato di manutenzione? Perché non si è intervenuto? Ah, forse tutto ciò è accaduto sempre a causa della fretta da parte del Sindaco che, senza pensarci tanto, nel primo caso ha dato il benservito ad un ingegnere, anch’egli dipendente dell’Ente con contratto a tempo determinato (già interinale) e nel secondo caso, invece, ha revocato la responsabilità di servizio al precedente capo ripartizione. Eppure il bel tempo di questo inizio autunno avrebbe dovuto mettere sull’avviso e procedere senza alcun tipo di indugio. I primi ottimi risultati dell’Amministrazione Cennami? Le Scuole allagate e, purtroppo, senza alcun riferimento tecnico negli uffici a ciò esclusivamente dedicato e che possa procedere a rapidi ed immediati interventi senza dover occuparsi di altre questioni parimenti importanti, tanto da mettere in condizione diverse insegnanti a tinteggiare le proprie aule per assicurare un minimo di decoro e dignità agli ambienti dove si formano i piccoli mondragonesi. A questo punto confidiamo soltanto che l’ottimo dipendente della Provincia di Caserta che ricopre il ruolo di dirigente a tempo parziale presso la Ripartizione Tecnica ed Urbanistica del nostro Comune (a nostro avviso incolpevole, perché giunto da troppo poco tempo per conoscere tutte le problematiche in essere) riesca a “mettere qualche toppa” all’attuale deludente modo di amministrare la Città. Infine, ormai come di consueto, censuriamo in maniera netta l’assoluta incapacità dell’Amministrazione Cennami di poter affrontare e risolvere concretamente i problemi della nostra Città, compresi quelli relativi la Scuola che, per colpa dei sinistri amministratori cittadini, rimane abbandonata a sé stessa”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico