Maddaloni - Valle di Maddaloni

“Terra di Lavoro”, Sindacato attacca la Ugl

Marco FuscoMADDALONI. Sul caso della cooperativa di vigilanza “Terra di Lavoro” di Maddaloni, il Sindacato Nazionale Guardie Giurate attacca la Ugl Caserta per “mancato operato sindacale”.

“Cosa ha fatto l’Ugl per i lavoratori della cooperativa ‘Terra di Lavoro’ in questi ultimi anni? Quali sistemi di tutela sindacale avrà mai adottato il suo referente provinciale Mastellone per gli iscritti in ambito Terra di Lavoro?”. Sono gli interrogativi che si pone il segretario nazionale della Sngg, Marco Fusco, che continua: “Da quanto ci risulta il Signor Antonio Mastellone è: referente provinciale Ugl; siede nel consiglio di amministrazione della cooperativa ‘Terra di Lavoro’ di Maddaloni; ha iscritti nello stesso Istituto di Vigilanza”. Poi l’affondo: “Il ruolo dell’Ugl nella cooperativa di vigilanza qual è? Tutela le Guardie Giurate o impone il proprio volere con delibere nel Cda?”. Fusco evidenzia che “tutta questa situazione venutasi a creare negli anni è solo il frutto di un evidente cattiva gestione, di scelte non proprio brillanti per non dire catastrofiche, e soprattutto di un evidente menefreghismo sindacale modello ‘finché la barca và, lasciala andare’”. Il segretario del Sngg non risparmia nemmeno le istituzioni: “Che tipo di controllo hanno effettuato le Istituzioni locali? Visti i fatti, sembrerebbe proprio che, se i controlli ci sono stati evidentemente sono stati effettuati all’acqua di rose. Chi controlla il controllore?”. E, infine, invita, Mastellone della Ugl a dimettersi dal cda di ‘Terra di Lavoro’: “Non si può stare con due piedi in una scarpa”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico