Italia

Siena. Non si ferma all’alt, carabinieri sparano: un morto

posto di bloccoSIENA. Un uomo è rimasto ucciso all’alba di stamani ad un posto di blocco dei carabinieri a Colle di Val d’Elsa, in provincia di Siena.

I militari della compagnia di Poggibonsi e della stazione di Colle Val d’Elsa avevano predisposto la notte scorsa un’operazione di controllo del territorio dopo una serie di furti in alcune abitazioni della zona. Alla vista diuna Lancia Y risultata rubata, i carabinieri hanno intimato l’alt ma il conducente ha continuato la sua corsa e si è schiantato contro un palo. I due occupanti sono scesi ed hanno iniziato a fuggire a piedi, quando all’improvviso i carabinieri hanno sparato dopo aver visto un bagliore e sentito due botti. Uno dei due fuggitivi è stato raggiunto dai proiettili ed è rimasto ucciso. L’altro è riuscito a scappare. Il deceduto, Tumja Zeni,è di origine albanese, pluripregiudicato di 33 anni con 9 alias diversi.

Otto pattuglie erano state impiegate questa notte e i carabinieri sono stati impegnati in tre inseguimenti di auto rubate. Forse tutti furti messi a segno da un’unica banda. Prima è stata identificata un’auto, rubata, che durante l’inseguimento ha sbandato, uscendo fuori strada, gli occupanti hanno abbandonato la macchina e sono fuggiti a piedi nella notte. Poi, un fuoristrada, rubato, che ha forzato un posto di blocco, i banditi anche qui hanno abbandonato l’auto e sono fuggiti nelle campagne a piedi. Infine, intorno alle 6.30 i militari hanno intercettato un’altra auto rubata, una Lancia Y, che andava a folle velocità e non si fermava all’alta. Scattava un altro inseguimento, in località Le Grazie, l’auto rubata sbandavae si schiantava contro un palo, urtando la macchina dei carabinieri che la tallonava. L’albanese e il complice si favano alla fuga e in quel momento si verificava la sparatoria. Sul caso indaga la procura di Siena.

aggiornato alle ore 16.00

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico