Italia

Scalata Rcs, Ricucci patteggia la pena

Stefano RicucciNel corso della seconda udienza per la scalata alla Rcs, il legale dell’immobiliarista Stefano Ricucci, Grazia Volo, ha chiesto il patteggiamento della pena a tre anni di reclusione.

Il pubblico ministero Giuseppe Cascini, alla quinta sezione del Tribunale di Roma, ha espresso il parere favorevole della Procura riservando la decisione sul patteggiamento per l’udienza del 10 dicembre. Ricucci, accusato di corruzione, aggiotaggio,Danilo Coppola appropriazione indebita e false fatturazioni, dovrà pagare anche una sanzione di 655mila euro. Oltre a Ricucci sono indagati anche l’ex presidente della Confcommercio Sergio Billé, suo figlio Andrea, l’ex presidente dell’Enasarco Donato Porreca nonché Francesco Bucci Casari, Fulvio Gismondi, Giuseppe Colavita e anche le società Magiste e Garlsson, riconducibili all’immobiliarista romano. Ricucci sconterà la pena che sarà, però, coperta dall’indulto. Sospensione condizionale della pena, invece, per Luigi Gargiulo, collaboratore di Ricucci, che ha richiesto di patteggiare. Scarcerazione con obbligo di dimora per un altro immobiliarista, Danilo Coppola, imputato di bancarotta fraudolenta e falso nell’ambito del fallimento della società Micop, che risiederà nel comune di Grottaferrata, in provincia di Roma.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico