Italia

Consulta e Rai, un patto per Orlando e Pecorella

Leoluca Orlando e Gaetano PecorellaIn occasione dell’inaugurazione delle trasmissioni della tv digitale del Pd, Walter Veltroni ne ha approfittato per intervenire sulla questione della commissione di vigilanza Rai.

Veltroni, infatti, dalle frequenze di Youdem.tv ha proposto una sorta di scambio tra maggioranza ed opposizione: “Il Pdl ci dica chi è il loro candidato alla Corte Costituzionale: noi lo voteremo, ma loro votino Orlando a presidente della commissione di Vigilanza Rai. In 24 ore il problema si può risolvere, ma Berlusconi si oppone. Con tutti quelli del PdL con cui ho parlato sono d’accordo, ma nessuno si oppone a quello che dice il premier”. Quindi secondo il segretario del Pd la situazione è chiara poiché Leoluca Orlando sarebbe il candidato giusto: “La situazione si poteva sbloccare fin dal primo giorno della legislatura. Noi accettammo Storace, perché ora è successo questo? Per un’infantile impuntatura. Orlando è il candidato, si era deciso che all’IdV sarebbe stato affidato il compito della commissione di Vigilanza. Lo ribadisco, noi votiamo il loro candidato alla Consulta e loro votino Orlando”. Immediata è stata la risposta della maggioranza che ha deciso di proporre Gaetano Pecorella come candidato ufficiale per la Corte Costituzionale: “Abbiamo deciso ufficialmente di proporre Gaetano Pecorella come nostro candidato a giudice della Corte Costituzionale e se l’opposizione verrà alla riunione dei capigruppo di oggi con Leoluca Orlando come loro candidato alla presidenza della commissione di vigilanza Rai, noi ne prenderemo atto”. Tutto sarebbe deciso, quindi, tenendo conto che vi sono già i candidati per entrambe le poltrone, bisognerà aspettare soltanto la riunione dei capigruppo, prevista per le 17.30, a Palazzo Madama.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico