Italia

Clima, Berlusconi: “Italia non è sola”

Silvio BerlusconiROMA. L’Italia non è sola nella richiesta di posticipare di un anno ogni decisione riguardante le misure da adottare sui cambiamenti climatici e l’energia.

Lo afferma il premier italiano Silvio Berlusconi, alla vigilia del Consiglio dei ministro dell’Ambiente dell’Unione Europea in Lussemburgo. “La richiesta di avere più tempo per approfondire il tema dei costi per la riduzione dell’anidride carbonica è stata condivisa da altri nove Stati. – spiega il presidente del ConsiglioNon c’è quindi nessun isolamento dell’Italia in Europa, ma solo la continuazione di un costume deteriore dell’opposizione e cioè quello di fare polemiche anche contro il proprio Paese”. Il Cavaliere, in merito ad alcune notizie che parlano di un’Italia “isolata in Europa” sulle questioni climatiche, smentisce: “Abbiamo richiesto che i costi della riduzione delle emissioni di anidride carbonica vengano sostenuti in modo eguale da ciascun cittadino europeo. Altrimenti, – conclude Berlusconi – i costi stessi sarebbero più pesanti per i Paesi manifatturieri”.

Dalla sua parte, secondo il premier, l’Italia avrebbe nove stati europei, che comunque non rientrano tra i “big”, in quanto tra questi ci sarebbero Polonia e Ungheria, due nazioni non certo all’avanguardia dal punto di vista industriale. Mentre la Francia (che ha la presidenza di turno dell’Ue), Germania, Gran Bretagna e Spagna sono determinate ad andare avanti, cercando un accordo entro dicembre. Il governo italiano vorrebbe prendere tempo, anche alla luce della crisi economica, per verificare, nel corso del 2009, costi e benefici dell’obiettivo Ue, così da modificare gli accordi se risultassero onerosi.

Una posizione che sposa il governo degli Stati Uniti, e in particolare il presidente George W. Bush, che considera prioritaria, rispetto a ogni impegno internazionale, l’adesione delle nuove economie come la Cina e l’India. Tuttavia, il piano sembra non trovare d’accordo uno dei prossimi titolari della Casa Bianca, ovvero Barack Obama e lo stesso candidato repubblicano John McCain.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico