Italia

Camorra, fermati 10 presunti affiliati al gruppo Setola. Spagnuolo collabora

Giuseppe SetolaCASERTA. Dieci persone sono state fermate stamani dagli agenti della Squadra Mobile di Caserta, diretta dal vicequestore Rodolfo Ruperti, e dai carabinieri del comando provinciale di Caserta, agli ordini del colonnello Carmelo Burgio.

Si tratta di presunti affiliati al “gruppo di fuoco” del clan dei Casalesi, capeggiato dal pericoloso latitante Giuseppe Setola, gruppo ritenuto l’autore della strage degli immigrati compiuta lo scorso 18 settembre a Castelvolturno e di altri omicidi avvenuti dall’estate scorsa ad oggi nella zona dell’agro aversano. Quattro dei presunti responsabili dell’omicidio dei sei extracomunitari ghanesi sono già finiti in manette: Alfonso Cesarano (il primo ad essere arrestato subito dopo la strage), Alessandro Cirillo, Oreste Spagnuolo e Giovanni Letizia. Le ordinanze di custodia cautelare in carcere, emesse dal tribunale di Napoli su richiesta della Direzione distrettuale antimafia, sono state eseguite tra Casal di Principe, San Cipriano d’Aversa, Castelvolturno e Villa Literno. Le accuse vanno dall’associazione per delinquere di tipo mafioso, all’estorsione, detenzione e porto abusivo di armi e munizioni e strage.

I provvedimenti di fermo sono stati emessi grazie alle dichiarazioni di Oreste Spagnuolo, uno dei componenti del “gruppo di fuoco”, che ha deciso di iniziare un percorso di collaborazione con la giustizia.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico