Italia

Berlusconi elogia Bush e…rompe il leggio

Silvio BerlusconiWASHINGTON. Si è conclusa con la cena di gala, ieri sera, la visita del presidente del Consiglio Silvio Berlusconi negli Stati Uniti, in occasione della ricorrenza del del ‘Columbus day’.

Due giorni nei quali non sono mancate frasi di compiacimento e apprezzamento tra il premier italiano ed il presidente Usa George W. Bush, i quali, in realtà, non hanno mai nascosto la profonda amicizia che li lega, tanto che battute, sorrisi e strette di mano hanno scandito il loro incontro. Ieri sera, durante la cena alla Casa Bianca in suo onore, Berlusconi dopo aver pronunciato i ringraziamenti all’amico Bush e avergli dedicato frasi del tipo “Sono pronto a collaborare con il prossimo presidente d’America ma, lo devo dire, sarà molto difficile trovare un altro uomo idealista, coraggioso come il nostro George”, ha rubato letteralmente la scena. Il Cavaliere, infatti, slanciatosi in un prodigo gesto d’affetto per abbracciare Bush è inciampato nel filo del microfono ed ha rotto il leggio. Ma un uomo come Berlusconi, si sa, non si lascia intimorire da un piccolo incidente di percorso e, quindi, per sdrammatizzare ha raccolto la parte superiore, staccatasi dal leggio, sulla quale era rimasto ancora il microfono e, baciando il presidente americano, ha detto: “Questo è ciò che può fare il troppo amore”.

Sempre ieri sera, ‘Striscia la notizia’ ha mandato in onda un filmato del presidente del Consiglio preso da uno slancio di patriottismo mentre ad un convegno del Pdl canta(e salta) sulle note dell’inno di Mameli.

Berlusconi e il leggio

Berlusconi e l’Inno di Mameli (da “Striscia la notizia”)

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico