Esteri

Sventato attentato contro Obama: arrestati due neonazisti

Barack ObamaGli investigatori federali della Atf hanno arrestato due giovani neonazisti, Daniel Cowart, 20 anni, e Paul Schlesselman, 18 anni, perché sospettati di voler uccidere il candidato presidente alla Casa Bianca Barack Obama.

I due sognavano di colpire per la supremazia della razza bianca, prima però avrebbero voluto uccidere Obama, sparandogli o decapitandolo nel corso di un comizio in una scuola nei pressi di Memphis. Secondo le informazioni diffuse da alcuni media, nel mirino dei due ragazzi oltre al senatore ci sarebbero stati anche studenti neri. Precisamente, 88 sarebbero stati uccisi a colpi di arma da fuoco e altri 14 dovevano essere decapitati. Il numero delle vittime scelto dai neonazisti non sarebbe casuale. Infatti il numero 88 significa “Heil Hitler” (la lettera ”H” e’ l’ottava dell’alfabeto), mentre il 14 ha un valore simbolico, poiché legato al numero delle parole del motto “Dobbiamo assicurare l’esistenza del nostro popolo e un futuro per i bambini bianchi”. “Pensavano di non riuscirci, ma contavano sul fatto di essere uccisi mentre ci provavano”, ha detto Jim Cavanaugh, un agente speciale della Aft. I due, che al momento dell’arresto sono stati trovati in possesso di un fucile, tre pistole e una carabina, sono accusati di possesso abusivo di armi da fuoco, progetto di rapina contro un venditore di armi con licenza federale e di minacce di morte contro un candidato alla presidenza. Il processo si terrà il prossimo 30 ottobre a Memphis.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico