Cesa

Rifiuti, polemica tra Sarpo (Fi) e Mele (Udc)

Pino SarpoCESA. “Mi dispiace rispondere all’amica Anna Mele, ma voglio invitarla a riflettere: il comune non è un’azienda privata che può mettersi d’accordo per la raccolta con altre aziende private”.

Con queste parole il capogruppo del Pdl, Pino Sarpo, interviene sulla questione dei rifiuti e in particolare sulle critiche rivolte nei giorni scorsi all’opposizione consiliare da lui guidata dal segretario dell’Udc Anna Mele. Un “peccato di gioventù” quello del segretario del partito di Casini, a detta di Sarpo, attribuibile secondo il capogruppo dell’opposizione “all’inesperienza della collega da poco nella vita politica”. “E’ anche compito dell’opposizione fare proposte costruttive per la risoluzione dei problemi” aveva detto la Mele aggiungendo: “Noi dell’Udc proponiamo all’amministrazione di affidare direttamente, saltando cioè passaggi intermedi, ad un soggetto terzo la raccolta differenziata. L’amministrazione dovrebbe prendere contatti diretti con fabbriche che riciclano carta o plastica”. Una cosa tecnicamente non possibile secondo Sarpo, che ha poi spiegato: “Il servizio fino ad ora era fatto bene – ha detto il capogruppo – e se ha avuto delle deficienze queste sono dovute alle vicissitudini capitate al consorzio. Questo è comunque un problema che a breve sarà risolto perché con l’ultimo decreto legge i comuni al di sotto dei 15000 abitanti potranno consorziarsi e gestire direttamente sia la raccolta differenziata che l’umido, perché – precisa il coordinatore di Forza Italia – le due cose devono andare di pari passo altrimenti non avremo mai un’efficienza riguardo la differenziata”.

Anna MeleLa Mele aveva contestato l’operato dell’opposizione consiliare, rea, secondo il segretario dell’Udc, di limitarsi a segnalare i problemi presenti senza però proporre soluzioni. Inoltre, in riferimento alle parole del consigliere di minoranza Stella Guarino riguardo i tanti rifiuti presenti in strada nelle scorse settimane, la Mele aveva ironizzato sul fatto che l’opposizione avesse “scoperto l’acqua calda”. Netta, ora, la risposta di Pino Sarpo: “L’opposizione, come si vede, non scopre l’acqua calda, ma è ben attenta a quelle che sono tutte le notizie che si stanno avendo in questi giorni”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico