Castel Volturno - Cancello ed Arnone

“Giornata nazionale della Pace” a Castel Volturno

la colomba della paceCASTELVOLTURNO.“In vista degli ultimi episodi di violenza accaduti nella città di Castel Volturno, fra cui la stage di camorra nel giorno San Gennaro, abbiamo ritenuto opportunoscegliere simbolicamentequestacittà in provincia di Caserta per celebrare la Giornata nazionale della Pace, …

… la cui ricorrenza annuale cade proprio il giorno 4 Ottobre, festa di San Francesco d’Assisi patrono d’Italia, e lanciare così un forte messaggio di nonviolenza per dimostrare che é possibile unire le forze per il cambiamento ed il futuro di questa martoriata terra se facciamo emergere ed affermare in e fra noi la cultura del rispetto, della convivenza civile e della Legalità ad ogni logica di sopraffazione e di violenza”.

 Questo é quanto ha riferito l’ambasciatrice del Movimento internazionale della Pace Agnese Ginocchio che lo scorso 4 Ottobre é stata presente presso il 1° Circolo didattico di Castel Volturno retto dalla dott.ssa Patrizia Comune, per la solenne cerimonia della giornata Nazionale della Pace culminata con la consegna della “Colomba della Pace di Assisi”, ambasciatrice di Pace e di riconciliazione nel mondo seguita dalla consegna dell’ attestato di merito in pergamena. L’evento, che ha visto la viva partecipazione degli alunni del 1° circolo didattico e del plesso staccato di Villaggio agricolo appartenente sempre allo stesso circolo, ed inoltre anche di una rappresentanza degli alunni della scuola media Garibaldi di Castel Volturno accompagnati dalla preside dott.ssa Teresa Coronella, che, molto attenta a queste tematiche, come scuola ha aderito e partecipato all’evento citato, ha visto inoltre la presenza di ospiti istituzionali impegnati in primo piano nel campo della Legalità. Fra questi: il dottor Tommaso Morlando dirigente regionale dell’IdV nella lotta alla criminalità organizzata ed il dottor Vincenzo Gatta assessore uscente alla pubblica istruzione, nonché esponente dell’Associazione per la Legalità Officina Volturno. E’ stato grazie alla segnalazione e all’impegno del dottor Morlando e del dottor Gatta che questa giornata si é potuta celebrare proprio a Castel Volturno nel primo circolo didattico retto dalla dott.ssa Comune, che a sua volta ha accolto con particolare sensibilità l’invito di Agnese Ginocchio aprendo le porte della scuola alla Pace.

 Un plauso particolare va inoltre anche alla professoressa Gaetanina Ricciardi referente dei progetti scolastici, al vicario professor Roberto Di Lella e a tutto il corpo docenti della scuola che si sono prodigati affinché la giornata si potesse svolgere nel giro di pochissimi giorni. Il primo circolo didattico di Castel Volturno compresa la sede staccata di Villaggio agricolo é costituito complessivamente da circa 40 classi, il 15% degli alunni che frequentano la scuola sono tutti figli di immigrati africani. E’ una scuola particolarmente attenta e molto vicina alle problematiche del territorio. E’ stata sempre la stessa scuola che per prima oltre ad avere appena celebrato la giornata della Pace, si é distinta nel territorio per avere svolto già da alcuni anni anche la giornata della Legalità.

La Colomba della Pace di Assisi consegnata nella giornata nazionale della Pace non poteva scegliere quindi un luogo migliore per lanciare il suo messaggio di nonviolenza e di speranza per il futuro di questo territorio. Particolarmente emozionante é stato il momento della consegna della Colomba della Pace alla dirigente scolastica. Ad essere stata incaricata di questo delicato compito proprio una bambina di colore figlia di immigrati africani: “Shade”, alunna del 1° circolo della classe quinta. La cerimonia di consegna é stata seguita da un forte applauso da parte di tutti i presenti. Ma i veri protagonisti dell’evento sulla  Pace sono stati proprio i giovani allievi del circolo didattico insieme a quelli della scuola media Garibaldi, che in una successione di canti, balli e coreografie varie, hanno animato l’intera giornata, ma non solo: i giovani allievi afferrando in mano redini e microfono si sono rivolti al Sindaco Francesco Nuzzo del Comune di Castel Volturno, rappresentato in questa giornata dalla presidente del consiglio comunale, dottoressa Perna (vedi foto, autore Andrea Pioltini), e con esplicite missive seguite da richieste di aiuto e di impegno sul territorio, gli allievi hanno lanciato forti messaggi di legalità e di Pace contro tutte le guerre di camorra e di intimidazione camorristica, dimostrando ij questa maniera di essere molto maturi sugli argomenti di cronaca trattati. Particolarmente forte ed incisivo é stato il messaggio letto dalla rappresentante del consiglio comunale dei giovani, anche questo é stato seguito da applausi di consenso.

La dirigente scolastica Patrizia Comune nel momento di congedo ha salutato tutte le autorità intervenute ed i presenti, poi nel ringraziare l’ambasciatrice di Pace per la consegna della Colomba della Pace al 1 circolo didattico ha così riferito: “La scuola diventa vera educatrice quando sa aprirsi alle problematiche del territorio e quindi sa educare i giovani alla convivenza civile, al rispetto e alla tolleranza. In questa maniera si fondono le basi alla cultura della Legalità e della Pace fra gli uomini e si può cominciare a sperare in un futuro certo e sicuro per la nostra terra. La scuola in sinergia con i genitori e istituzioni lcoali deve lavorare affinché ciò si realizzi al più presto”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico