Caserta

Servizi on line gratuiti, presentazione a Caserta il 30 ottobre

Nicola MazzoccaCASERTA. Mercoledì 29 e giovedì 30 ottobre l’Assessore alla Ricerca e Innovazione della Regione Campania, Nicola Mazzocca, presenterà i Centri per l’accesso ai servizi digitali avanzati (Capsda) rispettivamente a Salerno ed a Caserta.

Si conclude con queste due tappe la campagna di comunicazione sul territorio regionale per far conoscere i centri dedicati ai servizi on line a tutti cittadini. Per far crescere i cittadini in rete è necessario far conoscere le opportunità che offrono i servizi digitali avanzati, come internet, che sono disponibili gratuitamente, a partire da agosto, in molti piccoli comuni della Campania. La campagna di comunicazione per la promozione dei centri di accesso ai servizi digitali in Regione Campania Capsda è risultata tra le migliori “best practice” a livello europeo.

“Aver definito un nuovo standard di comunicazione nel settore dei servizi di connessione e di rete nel sistema diffuso dei piccoli centri: vero tessuto connettivo del Paese Italia”, questa la motivazione del Premio Euromediterraneo2008 che si legge nell’attestato consegnato alla’Area Ricerca Scientifica della Regione Campania. Mercoledì 29 il convegno divulgativo si svolgerà alle ore 14,30 presso la Provincia di Salerno – Palazzo Sant’Agostino, Salone di Rappresentanza Girolamo Bottiglieri, in via Roma 104 e a seguire, alle ore 17,30, sarà inaugurato il Centro Capsda del Comune di Baronissi presso la sede della Biblioteca comunale in via Convento.

Giovedì 30 ottobre, invece, l’incontro per far conoscere i Centri Capsda ai cittadini si svolgerà alle ore 10,00 presso l’aula consiliare della Provincia di Caserta,al Corso Trieste 133. Le conclusioni dei lavori dei workshop sono affidate all’assessore Mazzocca, che spiegherà le politiche di e-inclusion nelle linee guida per la nuova strategia regionale.

“Con l’apertura dei Capsda diamo una risposta concreta alla domanda di innovazione in Campania consentendo a tutti i soggetti dai giovani agli anziani ed ai diversamente abili di utilizzare i servizi resi possibili dall’utilizzo delle nuove tecnologie” ha dichiarato l’assessore Mazzocca. “Con i Capsda non si costruiscono nuove strutture ma si contribuisce ad animarle grazie a dei servizi fondamentali che possono essere utilizzati con l’aiuto di un Tutor. Il successo dell’iniziativa è legata alla partecipazione che hanno mostrato i sindaci al progetto Capsda mettendo a disposizione luoghi di prestigio del loro territorio per la fruizione dei servizi digitali avanzati ai cittadini”. Saranno infatti aperti progressivamente e complessivamente 70 centri per l’accesso ai servizi digitali gratuiti presso le biblioteche di altrettanti comuni campani.

L’iniziativa a favore della divulgazione dei servizi digitali gratuiti ,promossa dall’Assessorato alla Ricerca e Innovazione della Regione Campania, ha ottenuto il prestigioso riconoscimento nell’ambito del Premio Internazionale “Euromediterraneo 2008”, patrocinato da Assafrica & Mediterraneo – Confindustria e dall’Associazione Italiana della Comunicazione Pubblica ed Istituzionale. La campagna di informazione sul territorio regionale è partita lo scorso 30 settembre dal Palazzo dell’Innovazione e della Conoscenza di Napoli, con un convegno al quale hanno partecipato le università, le scuole e le associazioni di volontariato, oltre ai rappresentanti delle istituzioni e i sindaci dei comuni della provincia di Napoli che hanno attivato un centro per i servizi digitali avanzati (Capsda).

Il Premio Internazionale “Euromediterraneo” è uno dei riconoscimenti più prestigiosi nel settore della comunicazione della Pubblica Amministrazione sia nazionale che locale, ed è l’unica iniziativa in Italia che promuove un benchmarking sulle “buone pratiche” Pubblico – Privato a livello dell’intera area Euromediterranea. Il Premio è stato consegnato lo scorso 7 ottobre a Bologna in occasione degli Stati Generali della Comunicazione Pubblica in Italia ed in Europa. La campagna ha avuto un’importante e significativa fase di Pre – Testing realizzata attraverso due strumenti il Video Focus e il questionario di rilevazione.

OBIETTIVI Il Progetto Capsda è fortemente innovativo ed ha l’obbiettivo di diffondere in maniera capillare le tecnologie digitali sul territorio, consentire l’accesso alle opportunità della rete ad un numero maggiore di cittadini ed abbattere le distanze geografiche e culturali a livello regionale, nazionale ed internazionale. I Centri Capsda sono predisposti per scambiare informazioni con la Rete delle Biblioteche Digitali nella Regione Campania (progetto in fase di attuazione) grazie all’interoperabilità dei sistemi. La Convenzione tra Regione Campania e i 70 Comuni ha ripartito le competenze e i conseguenti oneri economici e strumentali. La realizzazione dei Centri per l’accesso ai servizi digitali avanzati rientra nel primo campo di azione previsto dalla Società dell’Informazione, cioè l’ “e-government” – il “governo elettronico” delle attività amministrative che offre a cittadini, istituzioni e imprese opportunità di accesso diretto alle informazioni e ai servizi, e alla P.A. la possibilità di cooperare in una “rete” a livello nazionale, regionale, locale. Mentre l’E-business e l’ E-learning costituiscono le altre due leve di azione. (www.cittadiniinrete.com) La Società dell’Informazione si pone come obiettivo – utilizzando diversi strumenti – quello di garantire la possibilità a tutti i cittadini, di accedere costantemente e liberamente allo scambio di risorse informative attraverso l’utilizzo dei nuovi mezzi di comunicazione. In questo modo sarà possibile – per le giovani generazioni, godere delle stesse opportunità per competere efficacemente nel mondo del lavoro in Italia ed Europa; – per tutti gli individui, allargare le proprie relazioni, interessi, hobbies e capacità di informarsi, in assenza di barriere geografiche e /o culturali; – per tutti i cittadini fruire efficacemente e senza ritardi dei servizi della P.A.; – per tutti gli individui, cogliere le opportunità offerte dal nuovo mondo Web 2.0 che vede gli utenti protagonisti e reali produttori di contenuti e quindi di informazioni dell’era digitale. Il Progetto rientra all’interno dell’Accordo di Programma Quadro (Apq) che la Regione Campania ha sottoscritto con il Ministero dell’Innovazione Tecnologica (Mit) e con il Ministero dell’Economia e delle Finanze (MEF) nel dicembre del 2004. L’investimento è di circa otto milioni di euro (Fondi delibera CIPE n. 17/2003 + Misura 6.2 del Por Campania 2000 – 2006).

LA CAMPAGNA DI COMUNICAZIONE Per la diffusione e la promozione dell’attività dei Capsda è stata avviata una campagna istituzionale che prevede l’utilizzo di tutte le forme classiche e di nuova generazione di advertising e comunicazione. Nello specifico: Stampa (7%), Radio (42%), Televisioni e Cinema (38%), Affissione (1%), Internet (12%). La campagna ha avuto una importante e significativa fase di Pre – Testing e sono inoltre sono previste articolate azioni di sensibilizzazione, animazione e formazione attraverso la distribuzione di brochures informative, momenti di animazione in oasi commerciali, tour con un camper itinerante e momenti formativi nei 70 Comuni sede dei Capsda.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico