Caserta

Intimidazioni alla giornalista Capacchione, solidarietà di Petteruti

PetterutiCASERTA. “Esprimo la mia più viva indignazione per l’atto intimidatorio di cui è stata vittima la giornalista de Il Mattino Rosaria Capacchione.

Un atto dal quale l’intera collettività cittadina e provinciale si sente colpita, sia perché rivolto contro un’operatrice dell’informazione ‘rea’ evidentemente di fare unicamente il proprio dovere, sia soprattutto perché la dottoressa Capacchione è già stata fatta oggetto di esplicite minacce da parte di clan camorristici”. E’ la presa di posizione del sindaco Nicodemo Petteruti appena informato dell’oscuro e inquietante episodio che ha visto ignoti penetrare nell’abitazione della cronista. “La mia convinta solidarietà, quella dell’Amministrazione e della città di Caserta giunga in questo momento a Rosaria Capacchione. E certamente non è un caso che i clan, così duramente colpiti nelle ultime settimane dalla decisa azione delle Forze dell’Ordine e della Magistratura, tentino di mandare oscuri segnali intimidatori a chi è in prima linea impegnato a contrastarli sul piano della corretta e puntuale informazione all’opinione pubblica”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico