Casal di Principe - San Cipriano - Casapesenna

Una Messa per i due poliziotti morti

CasapesennaCASAL DI PRINCIPE. Due celebrazioni religiose: un funerale e una preghiera per ricordare. Si terranno entrambe questo pomeriggio in due chiese di Casal di Principe: il funerale di Stanislao Cantelli, ucciso dai sicari del clan dei Casalesi domenica in pieno centro solo perché «colpevole» di essere lo zio del collaboratore di giustizia Luigi Diana, ….

… è previsto per questo pomeriggio alle 16 nella chiesa del Santo Spirito. Ieri il magistrato inquirente ha acconsentito alla restituzione della salma alla famiglia. L’appuntamento con la preghiera per ricordare i due poliziotti morti a Villa Literno, Gabriele Rossi e Francesco Alighieri, è stato invece fissato alle 18.30 nella chiesa del Santissimo Salvatore, nel centro storico del paese. I due agenti erano rimasti uccisi in seguito a un incidente mentre inseguivano un’auto che non si era fermata al posto di blocco. In tutte e due le occasioni ci sarà don Carlo Aversano, parroco da trent’anni in una terra difficile, come Casal di Principe. Le figlie di Stanislao Cantelli, infatti, ieri pomeriggio hanno fatto visita a don Carlo per invitarlo a concelebrare la messa eucaristica officiata da don Mario Vaccaro. Dopo l’esame autoptico che si è svolto nel primo pomeriggio di ieri nell’istituto di medicina legale di Caserta, la salma è stata restituita ai familiari che per la notte hanno allestito la camera ardente. Il giorno stesso dell’omicidio il corteo della processione in onore della Madonna Santissima Preziosa, ha effettuato una sosta davanti al circolo ricreativo dove è stato ucciso Cantelli, in silenzio. Solo silenzio hanno sentito anche gli investigatori che da tre giorni cercano di capire come mai i sicari abbiano potuto agire con tanta sicurezza in una città presidiata da forze dell’ordine e militari, per di più a soli trecento metri di distanza da un posto di blocco della polizia con la caserma dei carabinieri a pochi passi. Ma oggi è anche il giorno del ricordo di Gabriele e Francesco, i due poliziotti morti mentre inseguivano un’auto sospetta a Villa Literno dieci giorni fa. A Casapesenna sabato scorso un circolo di piazza Petrillo aveva organizzato una fiaccolata che è arrivata fino al posto fisso di Casapesenna dove un centinaio di persone si sono riunite attorno all’ispettore Lanzuise e gli agenti in servizio per rivolgere una preghiera a San Michele, il santo protettore della Polizia di Stato, in memoria dei due agenti. La celebrazione di questa sera, nella chiesa del Santissimo Salvatore, sarà officiata dal vescovo di Aversa Mario Milano; saranno presenti il questore di Caserta Carmelo Casabona e il prefetto Ezio Monaco.

Il Mattino (MARILÙ MUSTO)

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico