Carinaro

Pip, due assessori si astengono ma la maggioranza approva

Aula consiliare di CarinaroCARINARO. Colpo di scena nel corso dell’ultima seduta consiliare tenutasi giovedì sera a Carinaro.

I due assessori Paolo Sepe e Domenico Barbato si sono infatti astenuti dalla votazione relativa al regolamento per l’assegnazione dei lotti dell’area Pip, che rappresenta il prologo alla pubblicazione del bando per la concessione dei terreni agli artigiani richiedenti.

Sepe e Barbato, creando anche un certo imbarazzo alla maggioranza consiliare, sorpresa della loro decisione, hanno chiesto il rinvio dell’argomento poiché, come gli stessi hanno spiegato durante la seduta, aveva bisogno di un ulteriore approfondimento. Eppure la “pratica Pip” era stata approvata dalla maggioranza durante una riunione nelle scorse settimane e non aveva subito alcuna modifica in sede di commissione. Così come riferisce il sindaco Mario Masi: “Rispetto la decisione dei due assessori, tuttavia non abbiamo ritenuto opportuno rinviare l’argomento. I Pip erano stati ampiamente dibattuti dalla maggioranza, nel corso di diversi incontri, e non vi erano state modifiche in commissione. Insomma, quello portato all’ordine del giorno del consiglio era un documento che aveva trovato già d’accordo la maggioranza. Addirittura avevamo avuto un’ultima discussione sull’argomento intorno alle 17 di giovedì pomeriggio, due ore prima dell’inizio della seduta consiliare, proprio per sfatare ogni dubbio. A quell’incontro sia Barbato che Sepe hanno in verità partecipato soltanto per qualche minuto e io stesso gli ho fatto presente che il resto della maggioranza era d’accordo a non rinviare l’approvazione”.

Il primo cittadino, poi, ribadisce l’importanza del documento approvato. Per i Pip, infatti, è stata stipulata di recente una convenzione con il consorzio Asi di Caserta per ospitare all’interno dell’area “Aversa Nord” (Gricignano, Carinaro,Teverola) la zona Pip di Carinaro, sul territorio industriale del comune. “Abbiamo vinto una battaglia combattuta per anni contro il consorzio, che di solito individua nelle aree Asi insediamenti gestiti dallo stesso. – spiega Masi – La precedente amministrazione aveva previsto la zona Pip nelle vicinanze del centro abitato, mentre noi abbiamo ritenuto di insediarla in un’area già vicina ad insediamenti produttivi, qual è la nostra zona industriale”. La zona Pip sarà concentrata tra l’area del polo tessile Impreco e quella dell’ex Indesit, circa 35mila metri quadri. “A settembre – rende noto Masi – pubblicheremo il bando per la concessione dei lotti di terreno, dando precedenza, ovviamente, agli artigiani di Carinaro”.

dal Corriere di Caserta, 11.10.08 (di Luisa Conte)

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico