Capua - Grazzanise - Vitulazio - Camigliano - Pastorano - S.Maria la Fossa

Nuovo presidio di “Libera” a Capua

Libera CAPUA. Il coordinamento di Libera Caserta, associazioni e numeri contro le mafie, ieri sera presso la chiesa di San Marcello a Capua ha inaugurato un nuovo presidio territoriale.

Si tratta del secondo in meno di un mese. L’ultimo il 3 ottobre è nato a Casagiove. A Capua gli animatori sono Giorgio Netti e Teresa Massaro. Tra i promotori dell’iniziativa insieme al referente provinciale Valerio Taglione anche don Gianni Branco. Gli incontri si terranno ogni venerdì a partire dalle ore 20.30 presso la chiesa dei Santi Filippo e Giacomo in via Roma. “Quel che vogliamo – dichiara Teresa Massaroè sottolineare l’importanza dell’educazione alla legalità di contrasto a qualsiasi forma di oppressione che non è solo la criminalità organizzata ma anche il bullismo nella scuola”. “I nostri primi interlocutori – aggiunge Giorgio Netti – sono infatti proprio i giovani ai quali abbiamo deciso di indirizzare tutte le nostre energie incentivando la collaborazione e l’attiva partecipazione a tutte le iniziative che verranno messe in campo”. Il prossimo appuntamento è per il 10 dicembre con la marcia della pace per i diritti dell’uomo ma fino a quella data Netti e Massaro hanno già annunciato e messo in calendario diversi incontri con il mondo studentesco capuano. “Il presidio di Libera è per noi – chiarisce Netti – una risposta concreta ai disagi e alle esigenze dell’intero territorio. Una sorta di front office per imparare a capire anche in un Comune come Capua come sia possibile creare una vera cultura della legalità”. “Al taglio del nastro ieri sera erano presenti tutti i rappresentanti delle parti sociali simbolo di una rete associativa e segno – commenta Taglione – che il cammino intrapreso nasce sotto i migliori auspici”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico