Campania

Minacce di morte al governatore Bassolino

Antonio BassolinoNAPOLI. Una lettera di minacce è stata recapitata oggi presso l’abitazione del presidente della giunta regionale della Campania, Antonio Bassolino.

La busta è indirizzata al “governatore della Campania” e come mittente viene indicata la parola “amici?”. Nel testo della lettera la frase: “Ricordati del commissario Ammaturo e la sua scorta. Non ci sarà scorta che può salvarti”. Sulla vicenda indaga la Polizia. Il commissario Antonio Ammaturo fu ucciso con l’agente di scorta agli inizi degli anni ‘80.

Da parte sua, il presidente della Regione si dice “sereno” e pronto “ad andare avanti”. “Non è la prima volta. Di lettere minatorie ne ho avute tante negli anni. Sono sereno come sempre, si va avanti e si combatte. – ha commentato a Napoli con i giornalisti a margine della presentazione di un libro dell’esponente del Prc Vito Nocera – La cosa un po’ curiosa, su cui la Polizia indagherà, è che la lettera è stata portata dal postino senza affrancatura e all’interno del pacco con le lettere regolarmente affrancate. Il portiere – ha raccontato – ha notato che non c’era il francobollo e ci ha avvertito. All’interno della lettera c’era un piccolo cappio”.

Bassolino, spiegando che nella missiva si fa riferimento al commissario Ammaturo, commissario di Polizia ucciso negli anni ‘80, ha aggiunto: “Quello che mi colpisce, soprattutto perché mi fa ritornare un dolore, avendo vissuto quella vicenda, è il riferimento ad Ammaturo. Una persona straordinaria che ho molto stimato e con il quale abbiamo combattuto la camorra ricoprendo ruoli differenti. Lui fu colpito da forze che erano un misto di criminalità organizzata e criminalità più politica, vicina ad ambienti estremi. Ciò – ha concluso – mi colpisce da un punto di vista umano perché mi fa tornare in mente una persona tra le migliori che ho conosciuto nella nostra città”.

Piena solidarietà al governatore della Campania è stata espressa dal presidente della Provincia di Napoli, Dino Di Palma. “Voglio esprimere la mia piena solidarietà al presidente Antonio Bassolino per le minacce subite – ha affermato Di Palma – un episodio grave in un momento caratterizzato purtroppo da molte tensioni di varia natura, che fa emergere quanto sia delicato e complesso il ruolo di chi amministra la cosa pubblica in realtà difficili come la nostra. Sono certo – ha concluso – che simili intimidazioni non condizioneranno in alcun modo l’operato di Bassolino”.

Solidarietà è stata espressa anche dal coordinatore dell’Anci della provincia di Napoli e sindaco di Portici, Vincenzo Cuomo. “Esprimiamo piena solidarietà e vicinanza al presidente Bassolino, bersaglio di minacce gravissime e vigliacche. Purtroppo, rileviamo con preoccupazione che si moltiplicano episodi di intimidazione e a volte anche di violenza nei confronti di esponenti delle Istituzioni”, ha concluso Cuomo.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico