Caiazzo - Castel Morrone - Piana di Monte Verna - Castel Campagnano - Ruviano

Alcol e dipendenze, dibattito il 25 ottobre

alcolismoCAIAZZO. La società dei consumi ci ha abituati ad essere sempre in forma, sempre all’altezza delle situazioni, senza mostrare mai una debolezza o una criticità.

Questa maschera non è a misura d’uomo né di donna e molte volte emerge la necessità di un supporto utile a farci sentire come la società ci vuole. A fronte di qualsiasi conseguenza, si ricorre sempre più spesso all’utilizzo di rituali o sostanze che illudono chi ne fa uso e lo fanno sentire al passo con quanto ci viene mostrato attraverso i mezzi di comunicazione .E statisticamente sono le donne, a più forte rischio di frustrazione , ad essere facile preda di atteggiamenti compulsivi e di dipendenza, in nome di una falsa emancipazione e modernità.

L’associazione AmA Onlus, nel suo percorso di sensibilizzazione alle pari opportunità collegato al progetto Casa delle Donne, affronterà questo argomento con il supporto di esperti del settore in una terra come quella caiatina che all’apparenza si mantiene ancora genuina ma nasconde drammi familiari e sociali che emergono solo in occasione di fatti gravi ed eclatanti. Sabato 25 ottobre, alle ore 16, nella cornice del teatro di Palazzo Mazziotti, a Caiazzo, si parlerà di questi argomenti con operatori che giornalmente si trovano ad interagire con persone dipendenti da sostanze tossiche, dal gioco d’azzardo, dall’alcool, da manie tipo lo shopping compulsivo.

Il convegno, che si svolge con il patrocinio della Presidenza della Provincia di Caserta ,dei Comuni di Caiazzo e di Aversa, degli Ambiti Socio Sanitari C3 e C8 , vede il coinvolgimento dei Lions attraverso il Club Caiazzo e Valli del Volturno presieduto da Giacinto Sabatella e dal past President Renato Vitagliano. Considerata l’importanza della problematica oggetto del convegno sono stati invitati ad intervenire i Direttori Generali, Antonietta Costantini e Francesco Bottino, e i Direttori Sanitari delle due Asl casertane. Il convegno è rivolto,oltre che agli operatori territoriali della scuola e del mondo del volontariato ,soprattutto alla gente comune che sottovaluta alcuni segnali e tende a rimuovere il problema .per gli studenti e per quanti ne faranno richiesta sarà rilasciato attestato di partecipazione. L’evento,dopo il cerimoniale lionistico e i saluti della Presidente della associazione Angela Maffeo e delle Autorità presenti sarà introdotto dalla Dirigente della regione Campania in materia di dipendenze Norma Naim e da Francesca Sapone, in rappresentanza della presidente del comitato per le pari opportunità provinciali.

Tutto sarà presentato al femminile ma chiaramente si parlerà degli interventi regionali e provinciali in toto senza differenze di genere. Moderati dal dottor Antonio D’Amore, Direttore del Dipartimento Dipendenze della Caserta 2 , relazioneranno Carmelo Siragusa, egli stesso Direttore del Dipartimento Dipendenze ma della Asl Caserta 1 sul tema Donne ed alcool supportato dalle testimonianze e dallo stand della Associazione degli Alcolisti Anonimi; Giovanni Di Martino, psicologo della Asl Caserta 2 sul tema delle nuove dipendenze quali il gioco d’azzardo con particolare riguardo per le patite di “gratta e vinci” ed altri giochi, lo shopping compulsivo e le nuove sostanze; Maria Cusano, psicologa volontaria dell’associazione Ama Onlus che parlerà delle possibilità di prevenire queste patologie e dei metodi che possono essere messi in atto per neutralizzarle.

A mettere in evidenza i legami che queste patologie hanno con una strategia deviata e incurante della legalità sarà Giovanni Solino che presenterà sinteticamente il libro appena pubblicato “Ragazzi dalla terra di nessuno: storie di camorra”.

In questo contesto ricco di spunti e di argomenti, l’Associazione AmA Onlus presenterà il proprio programma che prevede altri seminari informativi e divulgativi nei Comuni che hanno attivato una sede della Casa delle Donne e un corso di formazione per operatori di sportello dedicato alle tossicodipendenze e al disagio adolescenziale.

Dott.ssa Angela Maffeo
presidente Associazione Ama Onlus

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico