Aversa

Stipendi, sindacati chiedono spiegazioni ai dirigenti

Piazza MunicipioAVERSA. Le organizzazioni sindacali Rsu chiedono spiegazioni ai dirigenti delle aree Urban Italia, Ici Condono Edilizio, Legge 109/94 e spediscono la stessa richiesta anche alla Corte dei Conti.

Una vera e propria guerra aperta tra i dipendenti ed i dirigenti delle aree, colpevoli, a loro dire, di poca chiarezza nella distribuzione delle liquidazioni. Il testo della lettera è chiaro “per favorire un corretto rapporto sindacale, si chiede a codesta Dirigenza di far pervenire alla scrivente Rsu tutti i provvedimenti relativi al personale dipendente riguardanti la liquidazione relative ai progetti (su indicati) e tutte le spettanze riguardanti i dipendenti extra stipendi per gli anni 2006/2007 e quelli correnti del 2008, corredate dagli allegati da cui si evince quale personale dipendente abbia partecipato e le somme riscosse. Si precisa che stiamo arrivando all’assurdo in quanto tali atti non vengono neanche pubblicati all’Albo comunale e quando se ne viene a a conoscenza oramai è tropo tardi e non è possibile nessuna azione da parte di questa Rsu per garantire la tutela dei lavoratori”. Fin qui la lettera protocollata lo scorso ottobre ed inviata oltre che alla Suprema Corte ai dirigenti Golia, Florio, Loria, Pirone, De Chiara, Navarra, Guarino e, naturalmente al sindaco Ciaramella. In poche aprole, sembra che alcuni dipendenti, pur svolgendo analoghe funzioni, percepiscano stipendi più alti rispetto ad altri, unicamente perché fanno parte di “progetti privilegiati”.Il patto di stabilità, che dal lontano 2005 il comune non rispetta, limita l’amministrazione ad effettuare spese, come ad esempio nuove assunzioni, che non può onorare. Motivo per cui il famoso concorso per l’assunzione di 5 ragionieri (anche qui ci fu una disputa con i sindacati che invece volevano l’assunzione di 5 amministrativi molto più utili alla macchina comunale) tanto caro all’ex assessore al bilancio Pasquale Diomaiuta, non è potuto mai decollare. Ora la domanda è: se il patto di stabilità non è stato rispettato, se le nuove assunzioni non possono essere fatte, allora perché si è rinnovato l’incarico a tre dirigenti ai quali il contratto era scaduto?

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico