Aversa

Dello Vicario: “Non mi sento affatto ridimensionato”

Gianpaolo Dello VicarioAVERSA. Con l’assegnazione delle deleghe assessoriali da parte del sindaco si conclude la crisi politico-amministrativo che ha condizionato per più di un semestre la città di Aversa.

Una vicenda costata non poco alla comunità e alla coalizione di centrodestra, secondo l’alleanzino Gianpaolo Dello Vicario, ritornato in giunta con le deleghe alla pubblica istruzione, edilizia scolastica, politiche giovanili e formazione. “Le responsabilità di chi ha dato il via a questo periodo buio – afferma – ricadono oggi su tutte le parti politiche della coalizione, che si trova ad affrontare il compito ancora più gravoso di rimediare agli sbagli compiuti, e di dare alla città quello slancio e quelle risposte di cui ha bisogno. Per ciò che riguarda il diverso incarico affidatomi, non sento in alcun modo di aver subito una diminutio, come è stato asserito da più parti, in particolare durante il mio periodo di assenza da Aversa, sia perché se mi è stato affidato un lavoro già svolto in precedenza, vuol dire che la prima volta questo lavoro è stato fatto in maniera più che soddisfacente; a dire il vero, per la pubblica istruzione questo compito risulta agevolato dalla specificità e dalla importanza della materia, (ma lo stesso discorso vale per le politiche giovanili, politiche extra scolastiche, formazione professionale, associazionismo, volontariato e acquedotto), sia perché qualsiasi incarico mi fosse stato affidato, sarebbe stato svolto con il maggior impegno possibile e con l’abnegazione che ho dimostrato in più di un occasione. Ed è proprio tale abnegazione, unita ad una grande passione per la politica e a un forte senso civico, che mi hanno aiutato a non cadere in mire personalistiche e particolareggiate, ma a favorire sopratutto la formazione e la realizzazione di progetti comuni. In nome di questi progetti, che acquistano sempre più forza sul piano attuativo, grava su noi di alleanza nazionale la nobile scelta di pensare unicamente al bene dei cittadini e dell’ amata città, una scelta obbligata, dato il grande senso di responsabilità che ha sempre contraddistinto la nostra azione politica. E’ grazie a questo modus operandi che si è allargato e consolidato un gruppo consiliare prima ed assessoriale ora”.

Esulla scia di tali pensieri che Dello Vicario annuncia come An “vuole proiettarsi nel costituendo partito unico del Pdl riversando in esso tutti i sani principi ed i valori in noi fortemente radicati”.

Dello Vicario conclude: “Con questo spirito entro a far parte della nuova squadra di governo, alla quale rivolgo l’auspicio di un buon lavoro ed un sincero in bocca al lupo, senza dimenticare di ringraziare chi brillantemente mi ha preceduto in questa delega, Eufrasia Cannolicchio, sopperendo all’enorme vuoto politico di questi mesi, soprattutto in un settore così delicato”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico