Aversa

Ciaramella replica a Marco Monica e Gabriele Vedova

Domenico CiaramellaAVERSA. Finalmente anche il sindaco Ciaramella plaude all’intervento della ‘coppia più bella del mondo’, ovvero quella formata dai segretari di Rifondazione Comunista e Comunisti Italiani, Gabriele Vedova e Marco Monica.

“Mai come oggi, accetto –ha dichiarato Ciaramella – l’intervento dei due segretari sulla discussione avuta con il consigliere Rosato nel corso dell’ultima seduta del Consiglio Comunale. E spiego il perché. Non è mia abitudine sperperare i soldi per fa affiggere sui muri della Città manifesti che riportano questioni politiche, perché ho sempre ritenuto che questo è un sistema che va bene per i paesi con pochi abitanti, non per una Città quale è Aversa. il mio appunto fatto al consigliere Rosato non è stato quello di contestare il contenuto del manifesto, bensì gli ho contestato di aver firmato un manifesto nel quale invitava il sindaco a dimettersi. Ho dimostrato al Consigliere Rosato che io, come lui, avevo tante argomentazioni per dimostrargli che la sua attività politica posta in essere in questo primo anno di esperienza consiliare lasciava molto a desiderare per l’approssimazione con la quale affrontava gli argomenti in discussione in consiglio comunale e per aver presentato solo qualche interrogazione consiliare. L’attività del consigliere si è sviluppata più che altro con interventi sui giornali o con manifesti affissi dai partiti che lo sostengono sparando sempre nel mucchio per distruggere e non per costruire. Ho sfidato – continua il sindaco Ciaramella – a ricordarmi quale proposta operativa e costruttiva ha presentato per la Città e per questo motivo gli ho consigliato, così come lui ha fatto con me, di dimettersi dalla carica. Oggi, invece, che la parola ritorna ai partiti non contesto niente e nessuno, perché tutti hanno il diritto di esprimere le proprie idee, anche se io nel caso specifico, non condivido quello che i due segretari affermano”. “Evidentemente – incalza il primo cittadino azzurro – Monica a Vedova indirettamente hanno condiviso ciò che io ho contesto al consigliere Rosato ed hanno riportato nell’ultimo comunicato ciò che era stato scritto dallo stesso Rosato, ma questa volta, con la loro firma. Io non posso che gioire perché i due partiti facendo finta di difendere il consigliere Rosato hanno condiviso il mio comportamento”. E conclude Ciaramella con un’ultima stoccata diretta a Gabriele Vedova e Marco Monica: “È giusto, condivido cioè che dicono i due segretari di partito, cioè che la forma e il metodo sono sostanza”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico