Aversa

Atletica, bronzo per Antonio Laudante dai tricolori cadetti

Antonio LAudante con mamma e papàAVERSA. Si chiude con una medaglia di bronzo, conquistata da Antonio Laudante, giovane lanciatore di peso, la rassegna dei Campionati Italiani di Atletica Leggera su pista, riservata alla categoria cadetti (under 15).

Per il lanciatore che vive a San Marcellino, il colore della medaglia sarebbe potuto essere anche diverso, visto che le misure dei primi due erano alla sua portata, ma bisogna sapersi accontentare. Antonio ha così festeggiato con i genitori presenti sugli spalti , ma anche con il team tecnico dell’Arca Atletica Aversa, Bruno Fabozzi, Carmine Gambino e Vittorio Savino, che lo seguono fin dalla sua nascita atletica. Si tratta di una buona prestazione che pone solide basi sul futuro di questo giovane atleta. Va male invece la trasferta per Giuseppe Rennella, che nella prova di marcia Km.4 risente di problemi muscolo-tendinei e trova anche le ammonizioni dei giudici che lo mettono fuori gara. Ci si aspettava anche una bella prova di Emanuele Arbore, ma il mezzofondista aversano, ancora una volta in questa stagione, una di troppo osiamo dire, alterna ottime prestazioni a risultati scialbi e senza storia. Nella finalissima dei 1000 metri è stato praticamente apatico ed assente, lontano anche dai soli sogni di grosse prestazioni, nulla da fare. In questi tricolori in chiave campana in evidenza le medaglie d’oro di Carmela Puca, giovane e brillante marciatrice che arriva da Sant’Antimo e di Daria Dercach, ucraina che vive a Salerno che arriva al titolo nel Pentathlon, ma anche al nuovo record italiano. Un secondo bronzo arriva sui 1000 metri grazie al salernitano Fabio Pastore.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico