Succivo

Calcio, crisi Atellana: parla il presidente Sarnataro

Vincenzo SarnataroSUCCIVO. Ancora sconfitta la Polisportiva Unione Atellana, la terza di fila nelle prime tre giornate dall’inizio del campionato.

Falcidiata dagli infortuni, contro l’Ercolano mister Del Prete ha dovuto rinunciare a pedine importanti come Gallo, Di Maio, Attore e Angelino, mentre a gara in corso hanno dovuto abbandonare il rettangolo di gioco Pontillo e Borzacchelli tutti per colpi proibiti ricevuti dagli avversari.

La formazione atellana gioca un eccellente primo tempo al cospetto di un avversario ben messo in campo in cui hanno spiccato singoli che alla lunga hanno fatto la differenza quali, Venditto, Armonia e nel secondo tempo Novellino. Nella ripresa i locali almeno nel primo quarto d’ora si difendono con ordine sfiorando il colpo del ko con Cristiani e Lampitelli, tuttavia, subito il pareggio per merito di Venditto, la squadra di casa subisce il contraccolpo psicologico subendo anche se solo a sprazzi l’iniziativa dei granata di Ulivi. Al 62’ l’episodio che cambia il destino della sfida. Borzacchelli s’infortuna e rimane contuso fuori dal rettangolo di gioco, Venditto ne approfitta attaccando la zona scoperta con un taglio da sinistra verso destra, si presenta in area il diagonale non da scampo a Giallaurito. Il match scivola via con la pressione dei vesuviani che chiamano il portiere atellano in causa in un paio di occasioni. La Polisportiva Atellana sembra reggere l’urto, ma proprio nel finale, quando il pareggio sembrava il risultato più giusto, arriva la doccia fredda per i ragazzi di Del Prete. Novellino dalla sinistra si aggiusta la sfera per ben due volte con un braccio sotto gli occhi del direttore di gara, conquista il fondo e crossa sul secondo palo, dove Armonia insacca.

Il parere sul momento poco felice degli atellani di uno dei due presidenti Vincenzo Sarnataro: “Non è certo un momento fortunato per noi”. Esordisce il presidente azzurro: “Sfortunatamente per noi stiamo pagano le tante assenze che in questo periodo ci stanno debilitando. Inoltre, la sfortuna sembra non darci tregua, infatti, gli avversari alla prima occasione non sbagliano un colpo. La squadra se pur uscita sconfitta nelle prime tre sfide del campionato non ha mai demeritato, anzi, a mio parere ci mancano punti che avremmo sicuramente meritato di conquistare nel rettangolo di gioco. In ogni caso, rimango fiducioso, dobbiamo rimanere tranquilli e lavorare con intensità come la squadra ha sempre fatto. La nostra – tiene a chiarire il dirigente atellano – è una squadra prevalentemente composta da molti giovani, il mio invito è di non cedere in questo momento allo sconforto. La qualità e la freschezza atletica sono dalla nostra parte, quello che non deve mancare è l’entusiasmo e la convinzione nei propri mezzi. Sono sicuro che presto usciremo dal tunnel”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico