Succivo

Calcio, Atellana sconfitta dallo Stasia: parla mister Del Prete

Alessandro Del PreteSUCCIVO. Ancora uno stop per la Polisportiva Unione Atellana fermata in casa da una coriacea Stasia Soccer. Nel match del “Don Sossio Giordano” gli episodi in chiave negativa hanno pesato come un macigno per la formazione atellana.

Dal possibile 1-0 con Lampitelli al calcio di rigore fallito sul 2-1 da Fiorillo passando dagli infortuni a partita in corso di Di Maio e Attore. E’ una sconfitta senz’ombra di dubbio che fa male per gli atellani, in ogni caso, siamo appena alla seconda di campionato, il tempo per rimediare certo non manca. Per la cronaca, al 6′ Lampitelli lanciato in area da Fiorillo, salta il portiere in uscita ma si accentra troppo sulla destra calciando sull’esterno della rete. Sul capovolgimento di fronte arriva il vantaggio dello Stasia Soccer. Aprea all’8′ dalla sinistra elude la trappola del fuorigioco cade in area per il direttore di gara è calcio di rigore. Sul dischetto Nucci non fallisce. Al 41′ occasionissima per gli atellani per accorciare le distanze. Numero di Attimonelli in area, l’attaccante atellano spalle alla porta riesce a girarsi ma è falciato da Scippa, calcio di rigore per la Polisportiva Unione Atellana, dagli undici metri va Fiorillo, purtroppo per i padroni di casa la conclusione di destro è respinta da Marciano: “Contro lo Stasia Soccer non siamo stati particolarmente brillanti sotto l’aspetto del gioco e della manovra”, esordisce l’allenatore della Polisportiva Unione Atellana Alessandro Del Prete: “Nella sfida con i vesuviani la mia squadra non è riuscita a esprimere tutte quelle caratteristiche e qualità che in passato ci hanno contraddistinto. Di sicuro, gli episodi a nostro sfavore certo ci hanno danneggiato più del previsto. Siamo passati dal probabile vantaggio con Lampitelli al gol dello svantaggio, inoltre, proprio in chiusura di primo tempo potevamo andare al riposo con un risultato migliore, senza contare sul fatto che abbiamo dovuto chiudere la sfida in dieci per l’infortunio di Attore. In ogni caso, non cerco giustificazioni per la sconfitta, anche se gli episodi che ci hanno castigato sono dati oggettivi emersi durante la partita. Colgo l’occasione per chiarire un punto a parer mio fondamentale. – continua il trainer Del Prete – Vorrei contestare a chi ha sottolineato che la squadra contro lo Stasia fisicamente era sotto tono. Personalmente non sono di questa opinione, anzi, in settimana abbiamo caricato poco in vista del doppio appuntamento Coppa – Campionato, se dopo pochi minuti dall’inizio del match Lampitelli fa centro, secondo la mia opinione il destino dell’incontro magari sarebbe stato diverso. Per me queste sono solo scusanti che non portano a nulla”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico