Sant’Arpino

Pregiudicato napoletano ucciso da due sicari

carabinieriSANT’ARPINO. Agguato mortale nel pomeriggio a Sant’Arpino. Vittima di quattro colpi di pistola Ferdinando Vitale, 39 anni, originario di Cardito ma residente a Crispano, pluripregiudicato, noto alle forze dell’ordine per reati contro il patrimonio.

L’uomo, mentre era a bordo della sua moto, una Honda Chiocciola 150, è stato raggiunto in una località isolata della periferia di Frattaminore, da due sicari che viaggiavano anche loro a bordo di una moto. Lì è stato ferito mortalmente, ma è riuscito a scappare fino in Piazza Umberto I,a Sant’Arpino, dove, intorno alle 14.30, ha chiesto aiuto al locale comando dei Vigili Urbani. Soccorso nell’immediato è stato portato presso l’ospedale “Moscati” di Aversa dove è spirato intorno alle ore 15. Ad indagare sull’accaduto i carabinieri del gruppo territoriale di Aversa guidati dal Tenente colonnello Francesco Marra. Sembra che la vittima sia affiliata al clan Cennamo-Moccia che opera nelle zone di Napoli Nord, capeggiato dal noto Antonio Cennamo, detto “Tanuccio ‘O malommo”, ed attivo prevalentemente nel settore delle estorsioni a commercianti ed imprenditori.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico