Sant’Arpino

Pd: “Le inadempienze della Giunta Di Santo”

Palazzo DucaleSANT’ARPINO. “Da tempo stiamo segnalando la totale inadempienza nella gestione dei rifiuti sul nostro territorio, così come stiamo denunciando la vostra assoluta incompetenza nell’amministrare il Paese”, dichiarano gli esponenti del gruppo consiliare del Pd riferendosi alla giunta Di Santo.

“In campagna elettorale non ci siamo noi, ma voi che continuate a guardare al passato. In pochi mesi avete dimostrate di essere l’Amministrazione dei fatti vostri: dalle indennità, agli amici e agli amici degli amici. Di questo passo veramente rischiate di implodere e per il bene del Paese noi ci auguriamo che accada presto e ci metteremo del nostro per farlo accadere. Ma certo non potevamo nemmeno pensare o sognarci che la gestione dei rifiuti potesse mai avvenire in totale spregio di tutte le norme in materia di salvaguardia ambientale, di sicurezza dei cittadini e dei lavoratori, nonché di appalti.

Come è possibile pensare di effettuare la raccolta di plastica ed ingombranti con mezzi ed operatori non autorizzati? Come è possibile pensare al campo sportivo come luogo di discarica dei rifiuti differenziati (?), cioè al cosiddetto “Ecocentro”? Ci eravamo con forza opposti alla delibera di Consiglio Comunale di istituzione di tale impianto sul territorio comunale! Ma mai a pensare che l’incompetenza e l’incoscienza facessero diventare tale spazio pubblico veramente una discarica a cielo aperto. A seguito di continue lamentele dei cittadini residenti in quella zona particolarmente popolosa, e non solo, per i miasmi e i fumi derivanti da incendi di cumuli di rifiuti sversati abusivamente, è stato effettuato da parte nostra un sopralluogo il giorno 13/09/08 alle ore 12 circa. Dal sopraluogo effettuato è stato rilevato che l’area esterna al campo sportivo si presentava come una vera e propria discarica con materiali di risulta provenienti da scavi, rifiuti pericolosi, tossici e nocivi come eternit e lastre di amianto, ceneri di varia natura prodotti da incendi, con numerosi sacchi di rifiuti indifferenziati e di plastica oltre alla presenza di pneumatici e ingombranti come meglio dettagliato ed evidenziato in una apposita documentazione fotografica.

L’area adibita dall’Amministrazione Comunale ad “Ecocentro”, localizzata all’interno dell’impianto sportivo comunale, non risulta essere stata realizzata secondo le prescrizioni previste dalla normativa di settore a tutela delle falde acquifere e dell’ambiente circostante.

Risulta, inoltre, incustodita e in totale stato di abbandono. Nella stessa sono stati rilevati, infatti, rifiuti di varia natura dalla plastica carta cartoni pneumatici, rifiuti pericolosi, pile esauste, ingombranti accumulati alla rinfusa. Tutto materiale facilmente incendiabile e lasciato incustodito a cielo aperto: un vero e proprio disastro ambientale!

Ma la realtà è stata ancora più forte di qualsiasi immaginazione. Chi avrebbe mai pensato, in una situazione così delicata, di sospendere addirittura il servizio di raccolta.

Ebbene la Giunta Di Santo-Spanò ha autocertificato il proprio fallimento. Infatti, invece di trovare una soluzione al problema ha pensato di eliminare il problema sospendendo il servizio di raccolta dei rifiuti!

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico