Sant’Arpino

Il direttivo Udc attacca Di Serio ed elogia il segretario Bortone

Palazzo DucaleSANT’ARPINO. Il direttivo dell’Udc manifesta “tutta la propria incredulità, nonché profonda delusione” dinanzi alle accuse rivolte dal consigliere Maurizio Di Serio al segretario cittadino Cesario Bortone.

“Il Direttivo – riferiscono gli esponenti dello scudocrociato – reputa infamante e sleale il comportamento assunto dal consigliere Di Serio, nonché lesivo alla persona del segretario, persona di sani principi morali, ai membri del partito ed al partito stesso, ritenendo tale comportamento causato, esclusivamente, da una accecante invidia mostrata dal consigliere per l’enorme potenziale intellettivo oltre, che per le capacità politiche, del segretario Bortone, che, invece, risultano essere del tutto assenti nel Dna del consigliere Di Serio. Quest’ultimo, infatti, ha mostrato un comportamento estremamente inadeguato all’agone politica democratica di Sant’Arpino, data la sua continua assenza alle riunioni del partito (nonostante il continuo e sollecito richiamo dei membri del direttivo), esentandosi, così, dal dovere di esprimere le proprie idee politiche (quand’anche le avesse avute!), vedute e motivazione innanzi al Partito. I membri dell’Udc si distinguono per correttezza e lealtà verso tutti (principi essenziali e imprescindibili per l’etica sociale oltre che per la stessa attività politica), valori, ovviamente, del tutto estranei al consigliere Di Serio, il quale, non riconoscendoli per la sua arroganza, ha preferito abbandonare il partito per far parte, a suo dire, di una nuova realtà politica, sconosciuta a tutti fino a ieri. Alla luce di quanto enunciato, il direttivo esprime, pertanto, tutta la propria ilarità per le dimissioni del consigliere Di Serio dall’Udc, dato che lo stesso direttivo si era già riunito statuendo l’espulsione del consigliere, in quanto in palese contrasto con i sani principi del partito. Fieri del proprio segretario, – concludono – i membri del direttivo, nonché quelli del partito, rinnovano piena solidarietà, massima fiducia e grandissima stima per le indiscutibili capacità politiche e morali di Cesario Bortone”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico