Sant’Arpino

Co.Di., Capasso incontra il Garante per l’Infanzia

da sin. il Garante Gennaro Imperatore e CapassoSANT’ARPINO. Come preannunciato nel corso della serata conclusiva della V edizione di Estate Ragazzi parte la sinergia fra il Comitato per i Diritti dell’Infanzia di Sant’Arpino e il Garante per l’Infanzia della Regione Campania.

Venerdì scorso, infatti, a Napoli c’è stato un incontro fra il dottor Gennaro Imperatore e il Presidente del Co.Di. Ernesto Capasso, a cui hanno partecipato anche le dottoresse Genovese e Carrino dello staff del Garante per l’infanzia, e la coordinatrice del Co.Di. Santina Dell’Aversana. L’idea dell’incontro, come detto, è nata all’indomani della visita del dott. Imperatore a Sant’Arpino, dove è rimasto piacevolmente sorpreso e colpito dalle attività del Co.Di. e decidendo, seduta stante, di avviare un tavolo di collaborazione con il sodalizio guidato dal Capasso. Durante questo primo faccia a faccia è stata sottolineata l’importanza di una realtà quale quella del Comitato per i Diritti per l’Infanzia che rappresenta un vero e proprio unicum nel panorama dell’agro aversano. Non a caso il dott. Imperatore ha parlato di un’iniziativa alta e nobile che va nella direzione giusta in quanto realmente si occupa di politiche per i più giovani cercando di dare delle risposte in grado di venire incontro alle giuste istanze di ragazzi e bambini e dei propri genitori. Una progettualità che nasce e si sviluppa sul territorio mettendo in rete idee ed esperienze variegate che vanno dal mondo dell’associazionismo e del volontariato fino arrivare a parrocchie ed operatori del sociale.

Dal canto proprio il Presidente Capasso ha in primis “ringraziato, sia a nome dell’intero staff del Co.Di. che dell’Amministrazione Comunale di Sant’Arpino (nostro partner istituzionale) il dott. Imperatore per l’attenzione mostrata all’azione del Comitato per i Diritti dell’Infanzia. Con l’incontro di venerdì sera – prosegue nella sua disanima Capasso – abbiamo iniziato a gettare le basi per quel percorso sinergico che vedrà il Co.Di. e il Garante dell’Infanzia della Regione Campania operare fianco a fianco per portare sempre di più all’attenzione dell’opinione pubblica e degli enti preposti le politiche a favore dell’infanzia e delle nuove generazioni. In particolar modo, partendo dall’esperienza del Comitato per i Diritti dell’Infanzia, vogliamo creare dei modelli territoriali capaci di rispondere alle giuste istanze provenienti dai vari angoli della Campania. Fondamentale, ovviamente, sarà il rapporto costante con le associazioni, gli esperti e quanti a diverso titolo di occupano di queste tematiche. Ovviamente questo non è che un approccio che si svilupperà man mano col tempo fino a diventare un vero e proprio tavolo permanente. Questa, fondata sui fatti, mi sembra – conclude il presidente Capasso – la risposta migliore a quanti cercano di strumentalizzare a fini politici il Co.Di., che è e resterà, lo ribadisco per l’ennesima volta, un ente totalmente estraneo alla polemica e alla dialettica politica”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico