Santa Maria C. V. - San Tammaro

Mattucci (An): “Amministrazione sorda sul tema sicurezza”

Dario MattucciSANTA MARIA CAPUA VETERE. Riceviamo e pubblichiamo un comunicato stampa del capogruppo di An Dario Mattucci in merito alla sicurezza del territorio.

“La notizia di un nuovo arresto, presso il campo nomadi di via Olanda, di un ventenne di origini jugoslave ricercato per furto aggravato, è l’ennesima testimonianza di quello che ripetiamo da sempre, ossia che quel campo accoglie delinquenti che andrebbero immediatamente espulsi. A nulla è servita, evidentemente, l’interrogazione del sottoscritto del 22 novembre dello scorso anno allorquando, dopo l’arresto per furto aggravato di due donne Rom domiciliate presso il medesimo campo, si chiedeva un intervento dell’Amministrazione Comunale e della Polizia Municipale per affrontare definitivamente il problema della presenza, in pieno centro della città, di delinquenti che violano quotidianamente ogni regola di vivere civile, oltre ovviamente alle leggi dello Stato. Quel campo va smantellato e bonificato, così come vanno denunciati i residenti non in regola, mentre va imposto il rispetto delle leggi ai residenti. Sempre sul piano della sicurezza e dell’ordine pubblico, la notizia diramata ieri dell’arresto di un concittadino per detenzione e spaccio di droga in villa comunale avviene a pochi giorni dalla presentazione di altra interrogazione del sottoscritto a cui l’Amministrazione ha pensato bene di rispondere scaricando ogni responsabilità alle forze dell’ordine. Si tratta di un atteggiamento irresponsabile che dimostra il più totale disinteresse dell’Amministrazione Comunale a preservare il diritto dei cittadini a vivere in una città sicura. Il presidio del territorio attiene anche alla Polizia locale e, quindi, alla responsabilità di un’Amministrazione Comunale incapace di affrontare il tema della sicurezza pubblica. Nel prossimo consiglio comunale presenteremo una mozione perché il Consiglio discuta di questi argomenti e impegni l’Amministrazione ad uscire dal lungo letargo nel quale si è rifugiata”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico