San Nicola la Strada - San Marco Evangelista

Rifiuti, problemi nella raccolta. Stazione ecologica aperta anche il sabato

Angelo PascarielloSAN NICOLA LA STRADA. “Si invitano, inoltre, tutti i cittadini a non depositare più sacchetti di rifiuti a ridosso dei cumuli di spazzatura presenti sulle strade che saranno rimossi quanto prima”.

È quanto aveva scritto il sindaco Angelo Antonio Pascariello nel comunicato nr. 34 del 9 febbraio scorso, nel quale annunciava che, dall’11 febbraio, presso il Centro Sportivo di Via Enrico Fermi e presso lo stadio comunale di Via Luigi D’Andrea (zona mercato), sarebbero state allestite due stazioni ecologiche nelle quali sarebbero stati posizionati contenitori per la raccolta differenziata. Le due stazioni ecologiche, che nulla hanno a che vedere con l’istituzione di un’isola ecologica, tanto attesa dalla popolazione sannicolese perché porterebbe evidenti vantaggi economici sulla T.I.A., avevano ed hanno un solo problema: quello dell’orario di apertura e chiusura al pubblico. Infatti, le due postazioni sono aperte al pubblico tutti i giorni dal lunedì al sabato dalle ore 6.00 alle ore 15.00 e presidiate da personale addetto.

Gli orari stabiliti non tengono in alcun conto che centinaia di residenti lavorano di mattina e sono così impossibilitati a partecipare alla raccolta differenziata. Per questo i sannicolesi si trovano a dover sversare i sacchetti nei cassonetti (pochi, per fortuna) ancora presenti in città, con l’evidente (è sotto gli occhi di tutti) aggravamento della raccolta differenziata, visto che i contenitori si riempiono subito e i sacchetti vengono abbandonati fuori degli stessi. L’inconveniente venne già sollevato dal nostro giornale, al quale si erano rivolti molti residenti, ma da febbraio l’amministrazione comunale ha “fatto orecchie da mercante”, sperando che i cittadini si sarebbero adeguati al “diktat” loro imposto. Invece, è l’amministrazione comunale, e nella fattispecie l’assessore responsabile dell’Ambiente, ad aver mutato linea di condotta.

Con il comunicato nr. 214 del 9 settembre scorso, il sindaco Angelo Antonio Pascariello ha fatto sapere che, “…per venire incontro alle esigenze dei cittadini, l’Amministrazione Comunale ha dato disposizione affinché la stazione ecologica posta nel piazzale del civico cimitero di San Nicola la Strada resti aperta anche in orario pomeridiano dalle ore 16.00 alle ore 18.00. La decisione si è resa necessaria per dare la possibilità all’utenza che lavora di mattina di sversare i rifiuti, in maniera ordinata, anche di pomeriggio. Si ricorda, inoltre, che la suddetta stazione ecologica, come l’altra in funzione presso il campo sportivo in località “Sapienza, è aperta di mattina dalle ore 6.00 alle ore 12.00 di tutti i giorni eccetto la domenica”.

Nello stesso comunicato, Pascariello “….invita la cittadinanza a non sversare i rifiuti nei cassonetti o per strada nella giornata di domenica per evitare inutili e dispendiosi disagi”. Si sono dunque persi molti mesi prima che il “palazzo” si rendesse conto della problematica che, però, non risolve per intero la problematica ma crea altri disagi. Infatti, bisogna essere in possesso dell’auto per portare i sacchetti presso il cimitero comunale e chi non c’è l’ha come fa? Perché non si prolunga l’orario anche della altre stazioni ecologiche ? Insomma, sarebbe sufficiente un po’ di buon senso.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico