San Nicola la Strada - San Marco Evangelista

Il segretario del Pd Marotta: “Pascariello è contraddittorio”

Vito MarottaSAN NICOLA LA STRADA. La politica cittadina continua a far discutere, soprattutto all’interno del Partito Democratico che trova il sindaco Pascariello in qualche modo contraddittorio rispetto ad alcune scelte fatte e che, in un qualche modo, hanno dichiarato esaurito il ruolo delle liste civiche rispetto ai partiti.

Si parla da tempo del fatto che Pascariello scioglierà il nodo della sua appartenenza politica aderendo definitivamente a Forza Italia. “Siamo di fronte ad un paradosso. – ha affermato Marotta, ex Margherita, scelto all’unanimità alcuni mesi orsono alla guida del PD per la sua professionalità e per la sua pacatezza ed imparzialità nei giudizi – Proprio il sindaco degli annunci, omette di comunicare alla cittadinanza il suo presunto e vociferato passaggio in Forza Italia. Siamo fermi – ha sottolineato Marotta – ad una disponibilità per la candidatura al Parlamento nella lista del Popolo delle Libertà. Da allora un silenzio assordante che, forse, nasconde imbarazzo. Quello di aver contraddetto palesemente quanto ha sempre sbandierato finora fino a farne motivo di vanto”. Dobbiamo rimarcare il fatto che Pascariello, già sindaco e Presidente della Provincia di Caserta con l’allora Democrazia Cristiana, nel 2001 fondò una propria lista civica perché “profondamente lontano” dai partiti. “Sembra essere giunto al termine – ha aggiunto Marotta – l’epoca delle liste civiche perché si ritiene esaurita la stagione del “tutti insieme” appassionatamente. Ora, prevalgono le ambizioni personali e tornano di moda i partiti, più funzionali a perseguire le stesse”. Da ciò che ha affermato il segretario del Pd, sembra di aver capito che fino a quando si trattava di guidare una città, erano sufficienti i voti dei propri concittadini e, quindi, le liste civiche andavano bene. Poi, quando si tratta di andare in Parlamento i voti delle liste civiche da soli non sono sufficienti, ecco che bisogna trovare degli “sponsor” politici. “Sarei curioso di conoscere – ha proseguito Marotta – l’opinione degli esponenti del centrodestra che si ostinano a chiedere il rimpasto ma che, invece, rischiano di essere travolti dai “nuovi” importanti arrivi. L’auspicio – conclude l’esponente del Pd – è che queste incertezze siano in fretta superate perché al centro del confronto torni il futuro della città in un quadro politico chiaro e definito”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico