San Nicola la Strada - San Marco Evangelista

Celiento (Pd) denuncia il crollo della differenziata

raccolta differenziataSAN NICOLA LA STRADA. “L’Unione dei Comuni Calatia farebbe bene a chiudere”.

L’affermazione, lapidaria e senza alcun appello, è del capogruppo del Partito Democratico in consiglio comunale, dottor Giuseppe Celiento. “Quello che ho personalmente constatato di persona – ha aggiunto – ha dell’incredibile e merita di essere portata a conoscenza della cittadinanza. La settimana scorsa, come ogni buon cittadino di San Nicola La Strada, mi sono recato presso gli uffici di Calatia per ritirare i sacchetti per effettuare la raccolta differenziata. Quando sono giunto presso gli uffici, mi sono accorto che c’era una fila notevole. Mi sono armato di pazienza ed ho atteso il mio turno. Quando ciò è avvenuto – ha proseguito Celiento – grande è stato il mio sconcerto e la mia sorpresa nel vedere che per la raccolta dell’umido mi venivano consegnati dei “sacchetti di plastica”, non più quelli biodegradabili di amido di mais, ma semplici sacchetti di plastica. Ho fatto tutta questa fila, ho detto all’impiegato, solo per vedermi consegnare dei sacchetti di plastica? Me ne sarei stato tranquillamente a casa ed avrei utilizzato quelli che normalmente utilizzavo prima dell’avvio della raccolta differenziata. Ecco, perché Calatia deve chiudere – tenuto a ribadire Celiento – sulla raccolta differenziata c’è una presa in giro da parte della classe politica che ha voluto il consorzio dei comuni ad ogni costo con l’aumento del pagamento della Tarsu, ora tariffa, più costosa possibile. Calatia è solo un carrozzone politico che viene mantenuto in piedi solo con i soldi della collettività. Inoltre, sempre per quanto attiene la raccolta differenziata, c’è stato un autentico crollo nella raccolta fra luglio ed agosto. A luglio, secondo dati dell’Unione, la raccolta differenziata era giunta al 20 per cento, mentre ad agosto è crollata al 12,4 per cento. Nel corso del mese di agosto posso affermare con certezza – ha sottolineato l’esponente del PD – che l’umido è stato conferito nell’indifferenziata. Infatti l’ultima bolla di accompagnamento dei camion dell’umido è datata 27 luglio. Quindi un’autentica presa in giro nei confronti dei 20mila cittadini di San Nicola La Strada che quotidianamente si affannano a rispettare i criteri per la differenziata e vengono poi presi in giro così spudoratamente”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico