San Nicola la Strada - San Marco Evangelista

11 settembre, successo della fiaccolata

Agnese GinocchioSAN NICOLA LA STRADA. Si è svolta giovedì scorso, in ricordo dell’11 settembre 2001, la settima fiaccolata della Pace, organizzata dal Tavolo della Pace e dall’amministrazione comunale di San Nicola La Strada.

Centinaia le persone che hanno partecipato alla marcia silenziosa che vuole rappresentare il netto rifiuto alla guerra, quale unico strumento per risolvere le crisi internazionali fra i popoli. Partita alle 19.30 dalla villa comunale “Madonna delle Grazie in Viale Europa, la marcia si è sviluppata lungo tutto il territorio cittadino. Presenti numerosi consiglieri comunali, il sindaco Pascariello, docenti e studenti delle scuole cittadine, associazioni di volontariato, azione cattolica, boy scout.

Fra loro anche Agnese Ginocchio, portavoce del Movimento pacifista di Terra di Lavoro. “La Guerra, ogni guerra è ingiustificata, non ha senso. – ha affermato – La guerra getta il mondo e l’uomo in uno stato di panico confusione, abbandono, morte, divisione, disperazione, vendetta, terrorismo, odio. L’uomo continua ad ostinarsi ed a scegliere la strada della violenza e della guerra come mezzo di risoluzione dei problemi. L’equilibrio del mondo e della natura é in pericolo! Non si può tacere contro questo male… contro quest’ingiustizia – ha sottolineato Agnese Ginocchio – Chi è per la vera Pace deve gridare forte contro questo male, deve marciare, camminare, impegnarsi e sacrificarsi, deve unirsi, essere solidale, usare tutte le strategie pacifiche e nonviolente come il dialogo, vero e unico mezzo di risoluzione ad ogni conflitto. Ecco perché ricordiamo l’anniversario delle Torri Gemelle con dolore ma non con rassegnazione, come sfida e non come una sconfitta: la sfida del terzo millennio. Questa – ha aggiunto Agnese Ginocchio mentre marciava per le strade di San Nicola – é davvero l’ultima chance per l’umanità. Da lì desideriamo iniziare e ripartire con forza rilanciando il sempre, più attuale edurgente Messaggio di Impegno per la Pace,intorno alla quale e dalla quale dipende il futuro dell’umanità. Desideriamo dunque ricordare e celebrarela giornata dell’11 Settembre come la Giornata Mondiale dell’Impegno per la Pace, peril Dialogo e la Riconciliazione. Urge un decisivo cambio di rotta. C’è un gran bisogno di cambiare e di voltare pagina. Questa é la nostra Storia.Alziamo la nostra voce forte ad ogniassordante boato delle armi, innalziamo i Canti disarmanti della vittoria, i nostrivessilli di Paceper difendere ad ogni costoi sogni di Pace, di Libertà, diGiustizia, di Solidarietàe di Amore per tutti i popoli travagliati dalle guerre”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico